Alto Adige: 2,53 milioni dall'audiovisivo

Lo scorso 13 novembre la Giunta della Provincia autonoma di Bolzano ha approvato lo stanziamento di 1,314 milioni di euro per l’ultima call del 2017 relativa al fondo per le produzioni cinematografiche e televisive gestito da IDM Film Fund & Commission. Grazie a questa operazione si prevede un rientro sul territorio di almeno 2,53 milioni di euro, con cui valorizzare il comparto professionale locale e l’immagine della regione.
La call prevede il finanziamento di 9 progetti, di cui 1 proveniente dall’Alto Adige, 4 dal resto d’Italia, 3 dall’Austria e 1 dalla Germania. Le 9 produzioni, che gireranno per 70 giorni, porteranno nelle località anche nomi importanti. Uno dei progetti più attesi è il nuovo film del regista statunitense Abel Ferrara, dal titolo Siberia, che conta nel cast Willem Dafoe, Isabelle Huppert e Nicolas Cage. Il film, sostenuto con 500mila euro, coinvolgerà molte location altoatisine, tra cui Terlano e l'antico valico alpino, Passo delle Palade, nelle Alpi della Val di Non, e la vetta di Plose con un’altezza 2.562 metri. Altro cast rilevante è quello composto da Giorgio Pasotti, Marco D'Amore, Robert Palfrader e Kasia Smutniak, per una black comedy italiana dal titolo Abbi fede, con la regia di Alessandro Angelini. Il film ha ricevuto uno stanziamento di 350mila euro e le riprese avranno luogo tra l’Altopiano del Renon, Bolzano e Bressanone. Inoltre, sempre tra i progetti sostenuti da IDM, ci sono anche i documentari Cerro Torre del regista-alpinista Reinhold Messner, Sogni in grande di Katia Bernardi e Dicktatorship di Gustav Hofer e Luca Ragazzi, che è riuscito ad attirare su di sé l’attenzione internazionale al MIA a Roma.

Alto Adige: 2,53 milioni dall'audiovisivo