Contributi automatici - Legge 220/2016 (A PARTIRE DAL 2018)

Link ufficiale del fondo

Leggi documento

La legge 220 del 14 novembre 2016 “Disciplina del cinema e dell’audiovisivo” istituisce il “Fondo per il cinema e l’audiovisivo” destinato al finanziamento di Credito di imposta, Contributi automatici e contributi selettivi.
I contributi automatici, disciplinati con DM 342 del 31/07/2017 vengono concessi dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo alle imprese cinematografiche e audiovisive al fine di concorrere allo sviluppo, produzione e distribuzione, in Italia e all'estero, di nuove opere cinematografiche e audiovisive di nazionalità italiana.
Gli importi sono calcolati in base ai risultati economici, culturali, artistici e di diffusione presso il pubblico nazionale e internazionale ottenuti dalle opere cinematografiche ed audiovisive prodotte o distribuite da ciascuna impresa beneficiaria.
L'importo disponibile, per ciascun anno, è così ripartito:

  • Opere cinematografiche 68% di cui: 
    • 60% per la sottoquota relativa ai risultati economici;
    • 40% per la sottoquota relativa ai risultati culturali e artistici.
  • Opere televisive 8% di cui:
    • 60% per la sottoquota relativa ai risultati economici;
    • 40% per la sottoquota relativa ai risultati culturali e artistici.
  • Opere web 5% di cui:
    • 60% per la sottoquota relativa ai risultati economici;
    • ?40% per la sottoquota relativa ai risultati culturali e artistici.
  • Videogiochi 4% in relazione ai risultati culturali e artistici.
  • Opere di animazione 8% in relazione ai risultati economici, culturali e artistici.
  • Distributori internazionali 5% in relazione ai risultati economici e culturali derivanti dalle vendite e prevendite su mercati diversi dal quello italiano di opere cinematografiche, televisive o web.
  • Editori Home Entertainment 2% in relazione ai risultati economici e culturali derivanti dalle transazioni in Italia delle opere televisive o di opere web che abbiano successivamente avuto distribuzione cinematografica in Italia. 

Contatti dell'ente

MiBACT - DG Cinema

Telefono: +39 06 67233400
Fax: +39 06 67233290
Email: dg-c@beniculturali.it

 

Origine

Film italiano o coproduzione

Canale di distribuzione

Cinema
Televisione
Web

Fase filiera interessata

Sviluppo
Produzione
Distribuzione

Automatismo

Automatico

Prodotti eleggibili

Lungometraggio
Cortometraggio
Fiction TV
Documentario
Animazione
Prodotto web

Beneficiari

Società di produzione italiana
Società di distribuzione italiana o europea
Società di distribuzione extraeuropea
Editori home entertainment

Quota massima del costo industriale

I contributi automatici e le altre misure di sostegno pubblico non possono superare il 50% del costo di produzione o distribuzione dell'opera. Il limite è innalzato al 60% per le opere di cui all'art. 54 comma 7, lettera a) del regolamento UE n. 651/2014. Il limite è innalzato al 100% del costo complessivo per:
  • le opere di cui all'art. 54 comma 7, lettera b) del regolamento UE n. 651/2014
  • le opere che abbiano ottenuto i contributi selettivi di cui all'articolo 26 della legge 220/2016
  • le opere con un costo complessivo di produzione inferiore a € 2.500.000
  • i film distribuiti in meno dii 400 sale cinematografiche
  • i film per i quali la copertura dei costi derivanti da prevendita dei diritti di sfruttamento proveniente da società di produzione inserita in un gruppo di imprese in cui sia presente un'emittente televisiva nazionale o altro fornitore di servizi media audiovisivi, non superi il 40% del costo complessivo.

Tipologia contributo

fondo perduto

Requisiti

  • Obbligo di richiesta di nazionalità italiana
  • Patrimonio netto minimo: € 40.000 - In caso di cortometraggio € 10.000
  • Apertura di una posizione contabile presso il Ministero.
  • In caso di produzioni o coproduzioni internazionali la quota di diritti di proprietà sull'opera detenuta dal produttore italiano non deve essere inferiore al 20%.
  • I contributi automatici sono erogati per la realizzazione di nuove opere secondo le seguenti condizioni:
    a) per le opere cinematografiche, al fine di concorrere alla copertura degli investimenti necessari nelle fasi della produzione (compreso lo sviluppo) e distribuzione nazionale e internazionale del film;
    b) per le opere televisive, al fine di realizzare nuove opere esclusivamente in preacquisto o in licenza di prodotto, oppure per coprire gli investimenti necessari alla fase di sviluppo e di distribuzione internazionale: per le nuove opere televisive in licenza di prodotto il contributo può essere erogato anche per gli investimenti relativi a tutte le fasi di produzione; il contributo può essere erogato a nuove opere in coproduzione e produzione internazionale, limitatamente agli investimenti connessi alla distribuzione internazionale;     
    c) per le imprese di distribuzione cinematografica, al fine di investire nella distribuzione cinematografica in Italia e all'estero di film di nazionalità italiana prodotti negli ultimi tre anni;
    d) per l'home entertainment, al fine di investire nella diffusione di opere audiovisive di nazionalità italiana prodotte negli ultimi tre anni.

Erogazione

Modalità
All'interno della posizione contabile aperta presso la DG Cinema confluiscono gli importi maturati ogni anno in base ai risultati economici, culturali e artistici di ciascuna delle opere prodotte o distribuite dall'impresa titolare della posizione. Gli importi complessivi accreditati costituiscono il fondo potenziale dell'impresa in base al quale vengono erogati i contributi automatici per lo sviluppo, produzione e distribuzione in Italia e all'estero di nuove opere cinematografiche e audiovisive di nazionalità italiana aventi i requisiti di eleggibilità culturale previsti dalla legge.
Tempi
L'erogazione avviene su richiesta dell'impresa e, ove possibile, a stati di avanzamento, secondo disposizioni tecniche contenute in apposito decreto del Direttore Generale Cinema che può prevedere modalità di erogazione differenziate in base alla tipologia di opera o di impresa e alla fase di lavorazione per la quale il contributo viene richiesto.

Note

Le somme accreditate nel fondo potenziale devono essere utilizzate dall'impresa entro il 31 dicembre del quinto anno solare successivo all'anno in cui sono state accreditate.

Italy for Movies è il portale nazionale delle location e degli incentivi alla produzione cinematografica e audiovisiva. Un progetto delle Direzioni Generali Cinema e Turismo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, realizzato da Istituto Luce Cinecittà in collaborazione con l'associazione Italian Film Commissions.
CREDITS
info@italyformovies.it