Villa Badoer

Via Giovanni Tasso, 3, 45025 Fratta Polesine RO, Italy

Descrizione

Un vero e proprio gioiello, una delle ville più prestigiose del Veneto, riportata al suo originario splendore da un sapiente restauro che oggi consente ai visitatori di godere di una esperienza culturale di alto livello. Questo perché è la prima villa in cui il grande architetto vicentino Andrea Palladio, uno dei massimi architetti italiani del '500, utilizza pienamente un pronao con frontone in facciata, e l'unica realizzata in territorio polesano. E' stata inserita, insieme alle altre ville palladiane del Veneto, nella lista dei patrimoni dell'umanità  dell'UNESCO. Al centro di un verde prato chiuso da rustici si erge l'edificio residenziale dalla semplice volumetria con monumentale pronao a frontone preceduto da una larga, articolata scalinata; ai lati si protendono a semicerchio le barchesse su colonnine (la "barchessa" nella villa veneta è un'ala laterale adibita ad abitazione o servizi).

Sono queste che, con la loro ampia curva intesa a racchiudere lo spazio, caratterizzano l'edificio e ne fanno una delle realizzazioni palladiane più alte.

La villa venne decorata, e lo ricorda il Palladio stesso in uno dei suoi libri, dal Giallo Fiorentino che vi dipinse, nel pronao e negli interni, fantasiose grottesche recuperate durante i lavori di restauro compiuti dall'Istituto Regionale Ville Venete.

Specifiche tecniche

  • Acqua

  • Energia Elettrica

  • Accesso

    Strada asfaltata, Raggiungibile in auto
Alcune opere realizzate in questa location
Contatti

Veneto Film Commission

Cannaregio 168 - 30121 Venezia
Telefono: +39 041 279 2117/2604/3901
Fax: +39 041 2792783
Link utili
Note

Scheda realizzata in collaborazione con Polesine Film Commisssion

Il Polesine include nella sua terra, tra i due fiumi Po e Adige, paesaggi meravigliosi. Ciascuno di essi presenta le proprie peculiarità significativamente rappresentate in film di grandi registi come Antonioni, Avati, Mazzacurati, Rossellini, Soldati, Vancini e Visconti.

La Polesine Film Commission è il soggetto coordinatore per la promozione audiovisiva e cinematografica nel Polesine, con il sostegno del Consorzio per lo Sviluppo del Polesine, la Provincia di Rovigo e l'Accademia veneziana di Entertainment. Ha lo scopo di attrarre le produzioni nella provincia di Rovigo, al fine di promuovere le risorse del Polesine presso operatori nazionali e internazionali per creare opportunità per lo sviluppo economico.

La Polesine Film Commission si occupa inoltre di fornire informazioni e sostegno alle produzioni per agevolare l’accesso alle locations, i rapporti con le istituzioni, le pratiche di autorizzazione ed i contatti con i professionisti locali del settore.

Alle produzioni interessate a girare a Rovigo e provincia, la Polesine Film Commission può offrire questi servizi:

• Archivio fotografico digitale e informazioni sulle location
• Archivio professionisti del settore
• Assistenza logistica
• Attrezzature tecniche
• Contatti con pubbliche amministrazioni e stampa locale
• Occupazione del suolo pubblico
• Ospitalità troupe
• Permessi per le riprese
• Semplificazione procedure burocratiche
• Servizio catering

In passato sono stati ambientati diversi film in provincia di Rovigo che hanno segnato la storia del cinema in Italia come Il grido di Michelangelo Antonioni, L'Agnese va a morire di Giuliano Montaldo, La casa delle finestre che ridono di Pupi Avati e La giusta distanza di Carlo Mazzacurati.

Polesine Film Commission? 
?Consorzio per lo Sviluppo del Polesine - CONSVIPO
Viale delle Industrie 53/B - 45100 Rovigo
Tel. 0425 412576 - 0425 171105
Fax 0425 419410
www.polesinefilmcommission.it

?


Italy for Movies è il portale nazionale delle location e degli incentivi alla produzione cinematografica e audiovisiva. Un progetto lanciato nel 2017 dalle Direzioni Generali Cinema e Turismo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (divenuto Ministero per i Beni e le Attività Culturali con D.L. n. 86 del 12/07/2018, convertito c.m. in L. 97/2018, che ha trasferito al Ministero delle Politiche Agricole e Forestali tutte le funzioni e le competenze in materia di Turismo), realizzato da Istituto Luce Cinecittà in collaborazione con l'associazione Italian Film Commissions.
CREDITS
info@italyformovies.it