Carcere Borbonico di Santo Stefano

Carcere Borbonico di Santo Stefano, Isola di Santo Stefano, LT, Italia

Descrizione

Il carcere di Santo Stefano, oggi in disuso, venne edificato nel 1795 sull'Isola di Santo Stefano, nell'arcipelago delle Isole Ponziane, per volere di Ferdinando I, Re delle Due Sicilie. Il progetto venne affidato al maggiore Antonio Winspeare e all'architetto Francesco Carpi, che si basarono sui principi del Panopticon, opera del filosofo inglese illuminista Jeremy Bentham, che si prefissò di ideare il carcere ideale.

Tra le rivolte scoppiate nel carcere si ricorda quella dell'ottobre del 1860, quando i detenuti proclamarono la Repubblica di Santo Stefano. Una spedizione di marinai nel gennaio seguente tuttavia mise fine all'esperienza repubblicana e i ribelli furono processati.

La struttura fu utilizzata anche in epoche successive dal Governo italiano – qui ad esempio fu imprigionato Sandro Pertini durante il Ventennio fascista – e venne chiusa nel 1965. Oggi è parte della Riserva Naturale Statale Isole di Ventotene e Santo Stefano.

Specifiche tecniche

  • Acqua

  • Energia Elettrica

  • Accesso

    Accesso con imbarcazione
Alcune opere realizzate in questa location
Contatti

Roma Lazio Film Commission

Via Tuscolana 1055 — 00173 Roma
Telefono: +39 06 72286273/320
Fax: +39 06 722 1127

Italy for Movies è il portale nazionale delle location e degli incentivi alla produzione cinematografica e audiovisiva. Un progetto lanciato nel 2017 dalle Direzioni Generali Cinema e Turismo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (divenuto Ministero per i Beni e le Attività Culturali con D.L. n. 86 del 12/07/2018, convertito c.m. in L. 97/2018, che ha trasferito al Ministero delle Politiche Agricole e Forestali tutte le funzioni e le competenze in materia di Turismo), realizzato da Istituto Luce Cinecittà in collaborazione con l'associazione Italian Film Commissions.
CREDITS
info@italyformovies.it