Fondazione Sandretto Re Rebaudengo

Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Via Modane, Torino, TO, Italia

Descrizione

Da oltre vent’anni la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo è impegnata a favore dell’arte e della cultura contemporanee. Tra le prime fondazioni private aperte in Italia, è un osservatorio sulle tendenze artistiche e i linguaggi culturali del presente, all’incrocio tra arte, musica, danza, letteratura, design. Nata a Torino il 6 aprile 1995, per volontà di Patrizia Sandretto Re Rebaudengo, sua Presidente, la Fondazione è un’istituzione no profit che rispecchia gli indirizzi di un nuovo mecenatismo, basato sulla responsabilità assunta in prima persona e sulla condivisione di passioni, saperi e risorse individuali.


La Fondazione ha due sedi: Palazzo Re Rebaudengo a Guarene d’Alba, residenza settecentesca tra le colline del Roero, e il Centro torinese, un’architettura museale costruita ex novo in un quartiere che testimonia il passato industriale della città e le sue trasformazioni. La Fondazione ha le proprie radici nella Collezione Sandretto Re Rebaudengo. Avviata nel 1992, costruita attraverso il dialogo con gli artisti, la Collezione è una costellazione esemplare di opere e riflette la pluralità delle ricerche degli ultimi decenni. La scelta di dar vita alla Fondazione segna l’evoluzione della collezione privata, il passaggio a un’attività organizzata, aperta alla dimensione pubblica.


La centralità dell’artista, eredità di un collezionismo sensibile e partecipe, diventa missione statutaria e si struttura come sostegno alle nuove generazioni artistiche, attraverso la promozione, la realizzazione di mostre e la produzione di opere. Il visitatore è al centro della seconda missione della Fondazione, destinatario e protagonista delle iniziative rivolte alla diffusione e all’ampliamento della conoscenza dell’arte contemporanea. In Fondazione, la mostra è il punto di incontro tra artista, curatore e pubblico: è uno spazio riflessivo che, grazie alle opere, dà visibilità all’arte attuale, alle sue prospettive sui temi del presente (dalla globalizzazione all’ecologia, dal lavoro alle nuove tecnologie); è un’agorà che valorizza la voce e l’interpretazione dei visitatori grazie all’approccio discorsivo della mediazione culturale, un servizio continuo e gratuito; è uno spazio di ispirazione e creatività, rese concrete e vitali nei laboratori appositamente concepiti dal Dipartimento educativo per tutti i diversi pubblici in visita (bambini, adolescenti, giovani, adulti, scuole, insegnanti, famiglie, persone con disabilità).


Negli anni l’expertise della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, basata sulla vocazione sperimentale e sulle professionalità del suo staff, si è ampliata. Oggi la Fondazione è un centro espositivo riconosciuto a livello internazionale ed è un’agenzia educativa con una forte identità e un’intensa esperienza nell’ambito della formazione, attestata da programmi come la Residenza per Giovani Curatori Stranieri, nata nel 2006, da Campo, corso indipendente per curatori italiani, avviato nel 2012, dalle periodiche giornate di studio per insegnanti ed educatori, dai seminari sui temi dell’accessibilità e della mediazione culturale.


La Fondazione Sandretto Re Rebaudengo favorisce la collaborazione tra istituzioni e la costruzione di reti: partecipa attivamente al sistema dell’arte e della cultura torinese, in dialogo con gli enti pubblici, le Fondazioni di origine bancaria, le comunità locali, le associazioni e le aziende attive sul territorio; nel 2014, in ambito nazionale, ha promosso l’istituzione del Comitato Fondazione per l’Arte Contemporanea, finalizzato all’interlocuzione con il MiBACT; nel 2008 ha co- fondato FACE, Foundation of Arts for a Contemporary Europe. Conta su un patrimonio di relazioni capillari con il sistema internazionale, espresso con il sostegno a grandi eventi come le Biennali e la Documenta di Kassel e attraverso le mostre dedicate alla Collezione, ospitate nei musei e nelle fondazioni di tutto il mondo. Con il Premio StellaRe, istituito nel 2006, contribuisce al riconoscimento dell’attività e dell’impegno delle donne nel campo della cultura, della ricerca scientifica, dell’economia.


FONTE: http://fsrr.org/info/

Specifiche tecniche

  • Acqua

  • Energia Elettrica

  • Accesso

    Raggiungibile con mezzi di grandi dimensioni, Raggiungibile in auto, Raggiungibile con mezzi fuoristrada, Raggiungibile a piedi, , Parcheggio vie limitrofe
Contatti

Film Commission Torino Piemonte

Via Cagliari 42 — 10153 Torino
Telefono: +39 011 2379201
Fax: +39 011 2379298

Italy for Movies è il portale nazionale delle location e degli incentivi alla produzione cinematografica e audiovisiva. Un progetto lanciato nel 2017 dalle Direzioni Generali Cinema e Turismo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (divenuto Ministero per i Beni e le Attività Culturali con D.L. n. 86 del 12/07/2018, convertito c.m. in L. 97/2018, che ha trasferito al Ministero delle Politiche Agricole e Forestali tutte le funzioni e le competenze in materia di Turismo), realizzato da Istituto Luce Cinecittà in collaborazione con l'associazione Italian Film Commissions.
CREDITS
info@italyformovies.it