Riviera delle Palme di San Benedetto del Tronto

Riviera delle palme, San Benedetto del Tronto, AP, Italia

Descrizione

San Benedetto del Tronto è il centro più importante e noto della Riviera delle Palme, così chiamata per l'abbondante presenza di palme (se ne contano circa 8.000 di varie specie) sul lungomare. La dicitura, originariamente riferita al solo litorale sanbenedettese, è stata  poi estesa anche a quelli di Grottammare e di Cupra Marittima e persino ad alcune località dell'entroterra limitrofo. La città richiama visitatori da ogni parte d'Italia e d'Europa e costituisce il principale polo turistico delle Marche per numero di presenze. Possiede inoltre il maggior porto peschereccio dell'Adriatico e tra i maggiori d'Italia.

Lungo la passeggiata del Molo sud, ribattezzata The Jonathan's Way, sorge il Monumento al gabbiano Jonathan Livingston, realizzato nel 1986 dall'artista Mario Lupo, in onore del libro di Richard Bach. L'opera, proiettata per 10 metri, racchiude in un cerchio azzurro la vita dei gabbiani e delle acque. È il simbolo dell'operosità generosa e della tenacia tipiche della gente di mare, abituata ad affrontare e superare silenziosamente ostacoli e difficoltà.

Lavorare, lavorare, lavorare, preferisco il rumore del mare: questo il motto del Monumento di Parole del 1998 di Ugo Nespolo. La struttura di acciaio colorato con tonalità marine dal blu al rosso è alta 7m ed è situata all’inizio del lungomare nord di San Benedetto del Tronto, in prossimità dell’isola pedonale. Insieme ai Bambini della Guerra e Allegro, è una delle tre opere dell’artista piemontese presenti in città, la più grande e la più fotografata tra le sculture del centro cittadino. Il testo della scultura "canta” un verso di Dino Campana il cui significato è precisato dallo stesso Nespolo sulla targa apposta al monumento: “il lavoro nobilita l’uomo, ma quando il lavoro diventa lavoro & lavoro & lavoro, l’uomo viene schiacciato. E non sempre dal bisogno, ma spesso dall’avidità, dall’invidia, dal desiderio, da finte necessità che ci fanno trascurare i doni più belli". Non un invito a far nulla dunque, ma un monito a vivere un’esistenza più vera e più attenta ai valori della vita.  

Specifiche tecniche

  • Acqua

  • Energia Elettrica

  • Accesso

    Strada asfaltata, Raggiungibile con mezzi di grandi dimensioni, Raggiungibile in auto, Raggiungibile a piedi
Film girati in questa location
Contatti

Marche Film Commission — Fondazione Marche Cultura

Piazza Cavour 23 — 60121 Ancona
Telefono: +39 071 9951 623/624/625
Link utili

Italy for Movies è il portale nazionale delle location e degli incentivi alla produzione cinematografica e audiovisiva. Un progetto lanciato nel 2017 dalle Direzioni Generali Cinema e Turismo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, realizzato da Istituto Luce Cinecittà in collaborazione con l'associazione Italian Film Commissions.
CREDITS
info@italyformovies.it