Piazza della Repubblica – Torino

Piazza della Repubblica, Torino, TO, Italia

Description

Piazza della Repubblica per i torinesi è sempre stata Porta Pila, pittoresca denominazione di Porta Palazzo, perché da questo passaggio a nord-ovest della città si accedeva al Palazzo di Città, ancora oggi a poca distanza. Conosciuta come la "gran cuoca" o anche "il ventre di Torino", Piazza della Repubblica è per tutti associata al Balòn, la Portobello di Torino, ovvero il mercato delle pulci. Di pianta ottagonale, delimitata dagli edifici di architetti come Formento, Lombardi, Blachier e Mosca, ospita ogni giorno un enorme mercato ove si trova di tutto: ortofrutta, pesce, abbigliamento. Pochi altri luoghi della città hanno ispirato la letteratura e poi il cinema come questa grande piazza, la più ampia di Torino: dai feuilletton di fine secolo a La donna della domenica, romanzo di Fruttero & Lucentini diventato un film negli anni Settanta e poi una miniserie televisiva nel 2010.

L'ottagono della piazza contiene tre edifici: uno in stile liberty con il mercato ortofrutticolo, uno ottocentesco oggi destinato a sede del presidio dei Vigili Urbani, ed uno costruito ad inizio degli anni 2000 su disegno di Massimiliano Fuksas, che oggi ospita il Mercato Centrale.

Technical specifications

  • Water

    No
  • Electricity

    No
  • Access

    Accessible with large vehicles, Accessible by car
Some works made in this location
Contacts

Film Commission Torino Piemonte

Via Cagliari 42 — 10153 Torino
Phone: +39 011 2379201
Fax: +39 011 2379298
Useful links

Italy for Movies is the national portal for locations and film and audiovisual production incentives. A project launched in 2017 by the Directorate Generals for Film and Tourism of the Ministry for Cultural Heritage and Activities and Tourism (become Ministry for Cultural Heritage and Activities with legislative decree n. 86 of 12/07/2018, subsequently converted into Law 97/2018 with modifications which transferred all the functions and responsibilities relating to Tourism to the Ministry of Agriculture and Forestry), and run by Istituto Luce Cinecittà in partnership with the Italian Film Commissions Association.
CREDITS
info@italyformovies.it