Olbia

Olbia, OT, Italia

Descrizione

Chiamata dai greci Olbìa, ‘felice’, è polo d’accesso all’Isola e motore economico della Gallura. In più angoli della città affiorano vestigia del passato.

La necropoli punico-romana (poi cristiana), comprendente 450 tombe, è confluita nel Museo della Necropoli, ai piedi dell’altare della suggestiva Basilica di San Simplicio che, costruita tra fine XI e inizio XII secolo, è la più antica testimonianza cristiana sull’Isola. La Chiesa barocca di San Paolo colpisce per la cupola di maioliche.

Le prime testimonianze dell’uomo sono attestate dal 4000-3500 a.C.: dolmen, menhir e circoli megalitici. All’età del Bronzo risalgono circa 50 insediamenti nuragici, tra cui la Tomba dei Giganti di su Monte de s’Aba, il Nuraghe Riu Mulinu, il villaggio di Belveghile e il pozzo sacro di sa Testa. Dal VII secolo a.C. il territorio fu frequentato prima dai fenici, poi dai greci. Il primo insediamento stabile fu punico (V-IV secolo a.C.). I cartaginesi cinsero di torri e mura l’abitato. Sotto il dominio romano la città ebbe strade lastricate, terme, foro, di cui restano tracce vicino al palazzo comunale, e acquedotto, in località Tilibbas (I-II secolo d.C.). Ci sono poi i ruderi della Villa s’Imbalconadu (I secolo a.C.).

La città si affaccia su un golfo spettacolare, che protegge l’Area Marina di Tavolara e dà accesso all’esclusiva Costa Smeralda. Tra la miriade di calette turchesi, spiccano le quattro insenature di Porto Istana e il Lido di Pittulongu.

Specifiche tecniche

  • Acqua

  • Energia Elettrica

  • Accesso

    Strada asfaltata, Raggiungibile in auto, Accesso con elicottero o mezzo aereo, Accesso con imbarcazione
Film girati in questa location
Contatti

Fondazione Sardegna Film Commission

Via Malta 63 — 09124 Cagliari
Telefono: +39 070 2041961

Italy for Movies è il portale nazionale delle location e degli incentivi alla produzione cinematografica e audiovisiva. Un progetto lanciato nel 2017 dalle Direzioni Generali Cinema e Turismo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (divenuto Ministero per i Beni e le Attività Culturali con D.L. n. 86 del 12/07/2018, convertito c.m. in L. 97/2018, che ha trasferito al Ministero delle Politiche Agricole e Forestali tutte le funzioni e le competenze in materia di Turismo), realizzato da Istituto Luce Cinecittà in collaborazione con l'associazione Italian Film Commissions.
CREDITS
info@italyformovies.it