Non dirlo al mio capo

Lisa, vedova in difficoltà economiche, si fa assumere nello studio legale di Enrico Vinci, uomo affascinante ma dal brutto carattere, al quale nasconde l’esistenza dei suoi due figli.

Genere

Serie tv – 12 episodi

Regia

Giulio Manfredonia

Cast

Vanessa Incontrada, Lino Guanciale, Chiara Francini, Giorgia Surina, Andrea Bosca, Federico Riccardo Rossi, Ludovica Cascione. Davide Pugliese, Saul Nanni

Paese di produzione

Italia

Anno

2016

Produzione

Lux Vide, Rai Fiction
Non dirlo al mio capo

I luoghi


Le simpatiche vicende che coinvolgono la bella Lisa e lo scontroso e affascinante avvocato Vinci si snodano durante i dodici episodi tra il lungomare di Napoli e il litorale romano di Ladispoli e Santa Marinella.

L’ambientazione principale della fiction è la città partenopea, dove Lisa si trasferisce e inizia a lavorare presso lo studio legale di Enrico Vinci. A dominare è sicuramente il panorama del golfo di Napoli, tra il lungomare partenope e Castel dell’Ovo, uno degli edifici più antichi della città, il cui nome deriva dalla leggenda secondo la quale nei sotterranei il poeta latino Virgilio avrebbe nascosto un uovo dalla cui sorte dipendeva l’esistenza della struttura e della città stessa. Napoli è centrale anche per gli interni storici, tra tutti il Circolo Velico Savoia e il Mausoleo Schilizzi. 

Alcune scene sono state girate invece a Roma, nelle zone costiere di Santa Marinella e di Ladispoli, dove i misteri legati alla vita del padre di Enrico trovano lo sfondo ideale nell'elegante edificio denominato “Villa della posta vecchia”, costruito nel 1640 su antiche rovine romane che affacciano sul mare nei pressi del bosco di Palo Laziale, e che funge sia da hotel a 5 stelle che da museo.

Visita il territorio


Ladispoli

Santa Marinella

Scopri di più sulle location


Italy for Movies è il portale nazionale delle location e degli incentivi alla produzione cinematografica e audiovisiva. Un progetto lanciato nel 2017 dalle Direzioni Generali Cinema e Turismo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (divenuto Ministero per i Beni e le Attività Culturali con D.L. n. 86 del 12/07/2018, convertito c.m. in L. 97/2018, che ha trasferito al Ministero delle Politiche Agricole e Forestali tutte le funzioni e le competenze in materia di Turismo), realizzato da Istituto Luce Cinecittà in collaborazione con l'associazione Italian Film Commissions.
CREDITS
info@italyformovies.it