torneranno i prati

Una delle tante notti in un avamposto d’alta quota sul fronte Nord-Est: nel 1917 un gruppo di soldati tenta di sopravvivere alla guerra di trincea contro il nemico austriaco.

Genere

Film drammatico

Regia

Ermanno Olmi

Cast

Claudio Santamaria, Alessandro Sperduti, Francesco Formichetti, Andrea Di Maria, Camillo Grassi, Niccolò Senni, Domenico Benetti, Andrea Benetti, Francesco Nardelli

Paese di produzione

Italia

Anno

2014

Anno di ambientazione

1917

Produzione

Cinemaundici, Ipotesi Cinema, Rai Cinema

Premi

Nastro d'argento 2015: Migliore produttore a Luigi Musini (Cinemaundici), Elisabetta Olmi (Ipotesi Cinema) con Rai Cinema / Globo d'oro 2015: Gran Premio della stampa estera a Ermanno Olmi / Ciak d'oro 2015: Migliore fotografia a Fabio Olmi - Miglior colonna sonora a Paolo Fresu - Migliore produttore a Luigi Musini (Cinemaundici), Elisabetta Olmi (Ipotesi Cinema) con Rai Cinema / BIF&ST Bari Film Festival 2015: Premio Franco Cristaldi Miglior produttore a Luigi Musini - Premio Ennio Morricone Migliori musiche a Paolo Fresu - Premio Dante Ferretti Miglior scenografo a Giuseppe Pirrotta
torneranno i prati

I luoghi


Siamo sul finire della grande guerra, dopo gli ultimi sanguinosi scontri del 1917 sugli Altipiani di Asiago. In una trincea, un gruppo di soldati vive nella paura alternando lunghe attese a fragori improvvisi. La trincea nemica è a pochi metri, "così vicina che pare di udire il loro respiro". Il paesaggio di montagna notturno è rischiarato da una fitta coltre di neve.
In luoghi dove, quando tutto sarà finito, ricresceranno i prati a cancellare la memoria di ogni sacrificio, la morte sopraggiunge in ogni momento, inutile come la guerra, inspiegabile come gli ordini che arrivano da qualche scrivania al caldo. Chi sopravvive non sta meglio perché “condannato a morire due volte”.
La macchina da presa, accompagnata dalla musica di Paolo Fresu, si è soffermata effettivamente sull’Altopiano di Asiago, durante un gelido inverno. In Valgiardini, a quota 1.100 metri sono state girate le scene all’interno della trincea, mentre per gli esterni si è scelta la Località Dosso Di Sopra Val Formica - Cima Larici, a quota 1.800  metri.

Scopri i film girati negli stessi luoghi


La baita nel bosco (game) - The Land of Pain (Game)

Scopri di più sulle location


Italy for Movies è il portale nazionale delle location e degli incentivi alla produzione cinematografica e audiovisiva. Un progetto lanciato nel 2017 dalle Direzioni Generali Cinema e Turismo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (divenuto Ministero per i Beni e le Attività Culturali con D.L. n. 86 del 12/07/2018, convertito c.m. in L. 97/2018, che ha trasferito al Ministero delle Politiche Agricole e Forestali tutte le funzioni e le competenze in materia di Turismo), realizzato da Istituto Luce Cinecittà in collaborazione con l'associazione Italian Film Commissions.
CREDITS
info@italyformovies.it