La corsa dell'innocente

Vito, un bambino calabrese di una famiglia che collabora con la 'ndrangheta, sfugge per caso alla strage dei genitori, raccoglie lo zaino di un coetaneo rapito e morto di stenti e affronta mille peripezie per raggiungere la famiglia della piccola vittima in Toscana.

Genere

Film drammatico

Regia

Carlo Carlei

Cast

Francesca Neri, Jacques Perrin, Manuel Colao, Federico Pacifici, Nicola Di Pinto, Cesare Barbetti

Paese di produzione

Italia

Anno

1992

Produzione

Canal+, Cristaldifilm, Fandango, Fildebroc, Rai Cinema, Renn Productions, Rocket Pictures

Premi

Globo d'oro 1993: Miglior fotografia a Raffaele Mertes
La corsa dell'innocente

La fuga di Vito, braccato dai malavitosi che hanno ucciso la sua famiglia, attraversa diversi ambienti calabresi: dai casolari nelle campagne desolate di Castrovillari in provincia di Cosenza, alla zona montuosa e assolata di Cerchiara di Calabria (CS), ai vicoli di Civita (CS) fino alla fabbrica abbandonata rappresentata dallo stabilimento della SIR (Società Italia Resine) a Lamezia Terme in provincia di Catanzaro. Alcune scene che vedono il piccolo protagonista rifugiarsi a Roma, sono state effettivamente girate nella Capitale, di cui si può riconoscere la Casa dello studente dell'Università Sapienza, in Via Cesare De Lollis.

Scopri i film girati negli stessi luoghi


A Ciambra - La vera leggenda di Tony Vilar - The Millionairs

Italy for Movies è il portale nazionale delle location e degli incentivi alla produzione cinematografica e audiovisiva. Un progetto lanciato nel 2017 dalle Direzioni Generali Cinema e Turismo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (divenuto Ministero per i Beni e le Attività Culturali con D.L. n. 86 del 12/07/2018, convertito c.m. in L. 97/2018, che ha trasferito al Ministero delle Politiche Agricole e Forestali tutte le funzioni e le competenze in materia di Turismo), realizzato da Istituto Luce Cinecittà in collaborazione con l'associazione Italian Film Commissions.
CREDITS
info@italyformovies.it