L'ordine delle cose

Corrado, alto funzionario del Ministero degli Interni italiano specializzato in missioni internazionali contro l’immigrazione irregolare, viene scelto dal Governo italiano per affrontare il complesso problema dei viaggi illegali dalla Libia verso l’Italia. Durante la missione incontra Swada, una donna somala che sta cercando di scappare dalla detenzione libica e di attraversare il mare per raggiungere il marito in Europa. Come tenere insieme la legge di Stato e l’istinto umano di aiutare qualcuno in difficoltà? Corrado prova a cercare una risposta nella sua vita privata, ma la sua crisi diventa sempre più intensa e si insinua pericolosa nell’ordine delle cose.

Genere

Film drammatico

Regia

Andrea Segre

Cast

Paolo Pierobon, Giuseppe Battiston, Valentina Carnelutti, Olivier Rabourdin, Fabrizio Ferracane, Yusra Warsama, Roberto Citran, Fausto Russo Alesi, Hossein Taheri

Paese di produzione

Italia, Francia

Anno

2017

Anno di ambientazione

2015

Premi

Mostra del Cinema di Venezia 2017: Menzione Speciale all'HRNs Award – Premio Speciale per i Diritti Umani
L'ordine delle cose

I luoghi


La storia di Corrado e del suo tentativo di contrastare l'immigrazione irregolare attraversa diverse location. Prima di tutto il Veneto, dove le riprese hanno riguardato Padova, di cui sono visibili diverse strade della città, la famosa piazza ellittica Prato della Valle e la Palestra Comini, estendendosi fino al vicino comune di Selvazzano Dentro (PD).

A queste si aggiungono gli scorci di Venezia, con il centro storico e il Canal Grande, e le immagini di Roma. Diverse scene, invece, hanno avuto come ambientazione la Sicilia, in particolare Mazara del Vallo, Campobello di Mazara, Castelvetrano, Balestrate e Alcamo.

Scopri i film girati negli stessi luoghi


La moglie del prete

Scopri di più sulle location


Italy for Movies è il portale nazionale delle location e degli incentivi alla produzione cinematografica e audiovisiva. Un progetto lanciato nel 2017 dalle Direzioni Generali Cinema e Turismo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (divenuto Ministero per i Beni e le Attività Culturali con D.L. n. 86 del 12/07/2018, convertito c.m. in L. 97/2018, che ha trasferito al Ministero delle Politiche Agricole e Forestali tutte le funzioni e le competenze in materia di Turismo), realizzato da Istituto Luce Cinecittà in collaborazione con l'associazione Italian Film Commissions.
CREDITS
info@italyformovies.it