Battlefield 1942: The Road to Rome (Game)

Expansion pack multiplayer di Battlefield 1942. Interamente ambientato in Italia, The Road to Rome si concentra sulle operazioni degli Alleati per la liberazione dell’Italia durante la Seconda guerra mondiale. Sono inclusi nuovi veicoli, armi e mappe rispetto al gioco base.

Genere

Sparatutto in prima persona

Anno

2003

Produzione

Electronic Arts

Sviluppo

DICE
Battlefield 1942: The Road to Rome (Game)

Il titolo è estremamente superficiale nella caratterizzazione dei luoghi italiani. Le mappe del gioco includono l’operazione Husky, lo sbarco svoltosi in Sicilia; l’operazione Baytown, con l’attraversamento dello stretto di Messina; lo sbarco a Salerno; le battaglie di Anzio e Montecassino. Il gioco ha ricevuto diversi pareri positivi all’epoca dell’uscita, grazie soprattutto all’innegabile ventata di novità portata all’interno del genere degli sparatutto. Tuttavia, ad oggi, si notano i numerosi limiti del prodotto: l’Italia è rappresentata da paesaggi tutti simili tra loro, con texture sterili, vegetazioni e abitazioni stereotipate che potrebbero ricondurre a un comune paesaggio mediterraneo. La mossa più audace è la rappresentazione dell’abbazia di Montecassino, un tentativo semplicistico e frettoloso che dimostra noncuranza nei confronti del delicato dibattito storico circa i bombardamenti anglo-americani in Italia, che causarono danni irreparabili al patrimonio storico e artistico del Paese.

Scopri di più sulle location


Italy for Movies è il portale nazionale delle location e degli incentivi alla produzione cinematografica e audiovisiva. Un progetto lanciato nel 2017 dalle Direzioni Generali Cinema e Turismo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (divenuto Ministero per i Beni e le Attività Culturali con D.L. n. 86 del 12/07/2018, convertito c.m. in L. 97/2018, che ha trasferito al Ministero delle Politiche Agricole e Forestali tutte le funzioni e le competenze in materia di Turismo), realizzato da Istituto Luce Cinecittà in collaborazione con l'associazione Italian Film Commissions.
CREDITS
info@italyformovies.it