Jonathan Danter: Nel sangue di Giuda (Game)

Punta-e-clicca sviluppato dall’italiana Artematica nel 2006. Il giornalista inglese Jo Danter si ritrova invischiato in un caso che ha condotto alla morte suo zio Frank, agente in incognito per conto del Vaticano. Il mistero riguarderà i trenta denari di Giuda e una misteriosa reliquia appartenuta ai Templari. La trama di argomento thriller-religioso che gravita intorno all’antica eredità dei Templari segue l’onda lunga del successo mediatico del romanzo Il codice da Vinci di Dan Brown e del film di Ron Howard.

Genere

Avventura grafica

Anno

2006

Produzione

dtp Entertainment

Sviluppo

Artematica
Jonathan Danter: Nel sangue di Giuda (Game)

I luoghi


Thriller ambientato in contesti italiani dall'alto potenziale esoterico e cabalistico: Roma, Venezia e Castel del Monte (Andria). Il giocatore si trova a interagire con celebri monumenti allo scopo di proseguire nella propria indagine; nella tomba di Umberto I e Margherita di Savoia all’interno del Pantheon, per esempio, si troverebbe la chiave per accedere a un chiostro segreto dov’è conservata una reliquia della Vergine Maria. In Vaticano, ancora, è possibile esplorare le ricche sale ornate dei Musei Vaticani come le Stanze di Raffaello. La resa delle location italiane è il punto di forza di questo titolo: scenari come Piazza San Pietro, il Pantheon, il ponte dei Sospiri, sono stati progettati con cura e, per l’epoca e per il genere, con un buon livello di realismo.

Scopri di più sulle location


Italy for Movies è il portale nazionale delle location e degli incentivi alla produzione cinematografica e audiovisiva. Un progetto lanciato nel 2017 dalle Direzioni Generali Cinema e Turismo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (divenuto Ministero per i Beni e le Attività Culturali con D.L. n. 86 del 12/07/2018, convertito c.m. in L. 97/2018, che ha trasferito al Ministero delle Politiche Agricole e Forestali tutte le funzioni e le competenze in materia di Turismo), realizzato da Istituto Luce Cinecittà in collaborazione con l'associazione Italian Film Commissions.
CREDITS
info@italyformovies.it