La Macchina del Tempo (Game)

La Macchina del Tempo non è un videogioco in senso stretto, bensì un prodotto di infotainment, un’installazione museale, una ricostruzione 3D della Bologna del XIII secolo concepita intorno all’utilizzo del visore per la realtà virtuale HTC Vive. Dopo aver indossato il visore, l’utente può muoversi liberamente tra le vie della Bologna medievale camminando o teletrasportandosi attraverso il sistema di puntamento del controller Vive; può inoltre sorvolare la città o attraversarla come fosse un modellino in miniatura, in modalità Gulliver.

Genre

Educativo

Year

2016

Production

TowerandPower

Development

Studio Evil
La Macchina del Tempo (Game)

Places


A essere riprodotta è un’area di 2 kmq nel centro della Bologna medievale che include la basilica di Santo Stefano e le antiche torri gentilizie che svettavano sulla città (tra cui spiccano le celebri Asinelli e Garisenda). Le torri ancora visibili sono state riportate al loro splendore originale insieme a quelle oggi non più esistenti, tutte perfettamente ricostruite e collocate sulla mappa grazie a un’accurata indagine sulle fonti storiche. Tutti i monumenti principali sono inoltre corredati di una breve descrizione. Le case e le corti sono state ricreate sulla base di modelli storicamente coerenti; un buon lavoro di approssimazione storica è stato condotto anche nel modelling dei cittadini medievali.

Find out the films shot in the same locations


Bologna from Pasolini to Avati - My Brother Chases Dinosaurs

Discover more on film locations


Italy for Movies is the national portal for locations and film and audiovisual production incentives. A project launched in 2017 by the Directorate Generals for Film and Tourism of the Ministry for Cultural Heritage and Activities and Tourism (become Ministry for Cultural Heritage and Activities with legislative decree n. 86 of 12/07/2018, subsequently converted into Law 97/2018 with modifications which transferred all the functions and responsibilities relating to Tourism to the Ministry of Agriculture and Forestry), and run by Istituto Luce Cinecittà in partnership with the Italian Film Commissions Association.
CREDITS
info@italyformovies.it