Il postino

Liberamente ispirato al romanzo Il postino di Neruda di Skarmeta. Nell’isola che ha dato asilo politico al poeta cileno Pablo Neruda, abitata da pescatori analfabeti, Mario viene assunto come postino unicamente per consegnargli la corrispondenza. Ne rimane talmente affascinato da avvicinarsi al mondo della poesia. 

Genere

Film drammatico

Regia

Michael Radford, Massimo Troisi

Cast

Massimo Troisi, Philippe Noiret, Maria Grazia Cucinotta, Linda Moretti, Renato Scarpa, Anna Bonaiuto, Mariano Rigillo, Sergio Solli, Carlo Di Maio, Nando Neri, Vincenzo Di Sauro, Orazio Stracuzzi, Alfredo Cozzolino, Simona Caparrini  

Paese di produzione

Italia

Anno

1994

Anno di ambientazione

1952

Produzione

Esterno Mediterraneo Film, Cecchi Gori Group, Tiger Cinematografica

Premi

Premio Oscar 1996: Miglior colonna sonora a Luis Bacalov / David di Donatello 1995: Miglior montaggio a Roberto Perpignani / Nastro d'argento 1995: Migliore colonna sonora a Luis Bacalov - Premio speciale a Massimo Troisi / Ciak d'oro 1995: Miglior film a Massimo Troisi, Michael Radford Mario Cecchi Gori, Vittorio Cecchi Gori e Gaetano Daniele / BAFTA Awards 1996: Miglior film straniero - Miglior regia a Michael Radford - Migliore colonna sonora a Luis Bacalov
Il postino

“Non le ho detto niente. La guardavo e mi innamoravo”


Mario è un giovane disoccupato che vive in un piccolo villaggio di pescatori ma non ama la pesca: si tratta di Marina Corricella a Procida, isola dell’arcipelago campano ai margini del Golfo di Napoli. Qui si trova la locanda dove lavora Beatrice (gli interni furono ricostruiti a Cinecittà),  l’ufficio postale e la Chiesa della Madonna delle Grazie da cui parte la processione della Madonna che finirà in mare e, a Procida, il cinema dove Mario guarda il documentario che annuncia l’arrivo di Pablo Neruda sull’isola. 
La vita del paese si svolge essenzialmente al porto, qui i pescatori approdano con le loro barche cariche e vendono il pesce che hanno pescato.
Sulla Spiaggia del Pozzo Vecchio, sul versante occidentale dell’isola, chiamata anche la Spiaggia del Postino, Mario cerca Beatrice e la fa innamorare parlandole di poesia e citando metafore. Si tratta di una lingua di sabbia a forma di ferro di cavallo, la cui colorazione, scura perché di origine vulcanica, regala al mare un colore azzurro intenso.
Mario vive assieme all’anziano padre pescatore in una casa i cui esterni affacciano sulla Spiaggia di Pollara, anche questa rinominata Spiaggia del Postino, ma siamo stavolta a Salina, sulle Isole Eolie, nel comune di Malfa. Su questa spiaggia fatta di sassi e ghiaia, situata all'estremità nord occidentale dell'isola, di fronte all’isola di Filicudi, protetta da ripide pareti di roccia a strapiombo, si suggella l’amicizia a suon di versi e metafore tra il postino e il poeta.
Nella contrada di Pollara Mario si trova a percorrere in bicicletta una strada assolata che costeggia il mare e sale per i monti per raggiungere la casa rossa, dimora di Pablo Neruda, dalla cui veranda è possibile ammirare tutto l'arcipelago delle Eolie.
Per alcune scene iniziali di Mario in bicicletta fu scelta l’Isola di Pantelleria, il cui paesaggio incontaminato si prestava ad una narrazione ambientata negli anni ’50.

Visita il territorio


Salina

Scopri di più sulle location


Italy for Movies è il portale nazionale delle location e degli incentivi alla produzione cinematografica e audiovisiva. Un progetto lanciato nel 2017 dalle Direzioni Generali Cinema e Turismo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (divenuto Ministero per i Beni e le Attività Culturali con D.L. n. 86 del 12/07/2018, convertito c.m. in L. 97/2018, che ha trasferito al Ministero delle Politiche Agricole e Forestali tutte le funzioni e le competenze in materia di Turismo), realizzato da Istituto Luce Cinecittà in collaborazione con l'associazione Italian Film Commissions.
CREDITS
info@italyformovies.it