Il Deserto Rosso

Giuliana, moglie depressa di un dirigente industriale assente, è insoddisfatta dalla vita alienante che conduce. Neppure Corrado, amico e collega del marito Ugo, che sembrava comprendere il suo disagio, riesce ad aiutarla.

Genere

Film drammatico

Regia

Michelangelo Antonioni

Cast

Monica Vitti, Richard Harris, Xenia Valderi, Rita Renoir, Aldo Grotti, Carlo Chionetti, Lili Rheims, Valerio Bartoleschi, Emanuela Paola Carboni, Bruno Borghi, Beppe Conti, Julio Cotignoli, Giovanni Lolli, Hiram Mino Madonia, Giuliano Missirini, Giuliana Calandra, Arturo Parmiani, Carla Ravasi, Ivo Scherpiani, Carlo De Prè, Bruno Scipioni

Paese di produzione

Italia, Francia

Anno

1964

Produzione

Film Duemila, Francoriz Production

Premi

Festival del Cinema di Venezia 1964: Leone d'Oro per il Miglior Film a Michelangelo Antonioni / Nastro d'argento 1965: Miglior Fotografia a Carlo Di Palma
Il Deserto Rosso

I luoghi


Il paesaggio in cui si immerge la storia di Giuliana è quello alienante e inquinato della zona industriale di Ravenna, il cui porto e i fumi delle fabbriche si contrappongono ad una città fredda, grigia. In questo contesto il marito assente e incapace di capire le inquietudini della donna lavora come dirigente industriale.

Presso i Radiotelescopi di Medicina (BO), dove Corrado tenta invano di proporre un nuovo lavoro ad un tecnico che vi lavora, Giuliana chiede di poter ascoltare le stelle.

L’unica fuga dalla realtà in cui vive è attraverso una fiaba che Giuliana racconta al figlio: d’un tratto il grigio e i rumori scompaiono, e, come un oggetto estraneo, compare la Spiaggia rosa di Budelli (OT), isola dell’Arcipelago della Maddalena immersa nel mare turchese. Un paradiso, il cui silenzio è interrotto solo da una musica quasi celestiale.

Visita il territorio


Ravenna

Scopri i film girati negli stessi luoghi


Fronte di Mare - Travolti dal destino

Scopri di più sulle location


Italy for Movies è il portale nazionale delle location e degli incentivi alla produzione cinematografica e audiovisiva. Un progetto lanciato nel 2017 dalle Direzioni Generali Cinema e Turismo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (divenuto Ministero per i Beni e le Attività Culturali con D.L. n. 86 del 12/07/2018, convertito c.m. in L. 97/2018, che ha trasferito al Ministero delle Politiche Agricole e Forestali tutte le funzioni e le competenze in materia di Turismo), realizzato da Istituto Luce Cinecittà in collaborazione con l'associazione Italian Film Commissions.
CREDITS
info@italyformovies.it