Gran Sasso Videogame

Browser game educativo destinato all’insegnamento della fisica nelle scuole, Gran Sasso Videogame si rivolge ai ragazzi tra i 14 e i 19 anni e agli insegnanti. Il progetto, finanziato dal MIUR, nasce dalla collaborazione tra i Laboratori Nazionali del Gran Sasso (Istituto Nazionale di Fisica Nucleare), l’agenzia di comunicazione scientifica formicablu s.r.l., la casa di produzione IV Productions e ha il supporto di INDIRE (Istituto Nazionale Documentazione Innovazione Ricerca Educativa). Protagonista di questo platform 2D è il verde alieno Zot, che a causa di un imprevisto spazio-temporale viene catapultato suo malgrado nei Laboratori del Gran Sasso.

Genere

Platform / Educativo

Anno

2018

Produzione

MIUR
Gran Sasso Videogame

Gran Sasso Videogame si ambienta nei laboratori sotterranei di fisica delle astroparticelle più grandi del mondo: i Laboratori Nazionali del Gran Sasso dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare. Situati in Abruzzo, tra L’Aquila e Teramo, i laboratori sono sormontati da 1.400 metri di roccia del massiccio del Gran Sasso, il più alto degli Appennini continentali. I laboratori ospitano più di dieci esperimenti che riguardano principalmente la fisica del neutrino, la materia oscura e l’astrofisica nucleare.

Scopri i film girati negli stessi luoghi


Fiore - L'uomo fiammifero - Loro 2

Scopri di più sulle location


Italy for Movies è il portale nazionale delle location e degli incentivi alla produzione cinematografica e audiovisiva. Un progetto lanciato nel 2017 dalle Direzioni Generali Cinema e Turismo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (divenuto Ministero per i Beni e le Attività Culturali con D.L. n. 86 del 12/07/2018, convertito c.m. in L. 97/2018, che ha trasferito al Ministero delle Politiche Agricole e Forestali tutte le funzioni e le competenze in materia di Turismo), realizzato da Istituto Luce Cinecittà in collaborazione con l'associazione Italian Film Commissions.
CREDITS
info@italyformovies.it