Matrimonio all'italiana

Tratto dalla commedia Filumena Marturano di Eduardo De Filippo. Domenico Soriano impenitente donnaiolo ha una storia con la prostituta Filumena Marturano. Per farsi sposare dall’amato la donna finge di essere in punto di morte.

Genere

Film commedia, drammatico

Regia

Vittorio De Sica

Cast

Sophia Loren, Marcello Mastroianni, Aldo Puglisi, Tecla Scarano, Marilù Tolo, Enzo Aita, Gianni Ridolfi, Generoso Cortini, Vito Moricone, Rita Piccione

Paese di produzione

Italia

Anno

1964

Produzione

Carlo Ponti, C.C. Champion (Roma), Les Film Concordia (Paris)

Premi

David di Donatello 1965: Miglior regista a Vittorio De Sica – Miglior produttore a Carlo Ponti – Migliore attrice protagonista a Sophia Loren – Miglior attore protagonista a Marcello Mastroianni / Nastro d'argento 1965: Migliore attrice non protagonista a Tecla Scarano
Matrimonio all'italiana

I luoghi


Una panoramica su Napoli, già dai titoli di testa, dal lungomare a Piazza del Plebiscito, fornisce l’idea dell’ambientazione del film. Location principale è Piazza del Gesù Nuovo, caratterizzata dall’Obelisco dell’Immacolata al centro e l’inconfondibile facciata in bugnato della Chiesa del Gesù Nuovo. È su questa piazza che si affaccia Palazzo Pandola, la casa di Domenico, di cui si riconoscono l’elegante cortile interno e l’arco di ingresso della facciata con un balcone.

Altri luoghi del centro storico che compaiono nel film sono Piazza Bellini, dominata dal complesso di Sant'Antonio delle Monache a Port'Alba, e Via San Carlo. La Chiesa dello Spirito Santo e Nostra Signora di Fatima a Fuorigrotta campeggia sullo sfondo di tanti tentativi di chiarimento tra i protagonisti. La pasticceria Soriano si trova nei pressi di Castel Nuovo. Su un prato a Torre del Greco Domenico e Filumena si rilassano dopo essere stati all’ippodromo di Agnano. Alcuni interni furono ricostruiti presso gli Studios della Titanus a Roma.

Visita il territorio


Napoli

Scopri di più sulle location


Italy for Movies è il portale nazionale delle location e degli incentivi alla produzione cinematografica e audiovisiva. Un progetto lanciato nel 2017 dalle Direzioni Generali Cinema e Turismo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (divenuto Ministero per i Beni e le Attività Culturali con D.L. n. 86 del 12/07/2018, convertito c.m. in L. 97/2018, che ha trasferito al Ministero delle Politiche Agricole e Forestali tutte le funzioni e le competenze in materia di Turismo), realizzato da Istituto Luce Cinecittà in collaborazione con l'associazione Italian Film Commissions.
CREDITS
info@italyformovies.it