Il viaggio della sposa

1636: nell’Italia Meridionale infestata da briganti, uomini di malaffare e pestilenze, la giovane nobildonna Porzia viene prelevata dal convento di Atri, dove è stata educata, per essere condotta dal suo promesso sposo, il Conte di Conversano. Sterminata la scorta, resterà a Bartolo, giovane di umili origini, il compito di scortarla.

Genere

Film drammatico

Regia

Sergio Rubini

Cast

Sergio Rubini, Giovanna Mezzogiorno, Umberto Orsini, Carlo Mucari, Franco Javarone, Mario Porfito, Santi Bellina, Bruno Cariello

Paese di produzione

Italia

Anno

1997

Anno di ambientazione

1636

Produzione

Cecchi Gori Group
Il viaggio della sposa

I luoghi


Dopo 10 anni di vita nel convento di Atri, ma gli esterni sono quelli l’Abbazia di San Giovanni Battista di Lucoli (AQ), la giovane Porzia va incontro al suo sposo. Un ultimo saluto alla biblioteca (la scena è girata presso Palazzo Primoli a Roma) e la carovana che dovrà accompagnarla fino a Conversano si mette in viaggio. La scorta – che ben presto si ridurrà al solo Bartolo – attraversa i boschi del Corno Grande del Gran Sasso, la Piana di Campo Imperatore, tra Castel del Monte e Assergi (AQ), i boschi sottostanti i Prati di Tivo, presso Pietracamela. Le campagne laziali toccate sono il Parco di Veio e in particolare le Cascate della Mola di Formello (RM), dove Bartolo mostra a Porzia il suo nome scritto con i sassi, il prato attorno alla Torre di Stracciacappe, nel territorio di Campagnano Romano (RM), dove i due litigano e lui si allontana, il reatino, nei pressi di Castel di Tora e Paganico Sabino. Il viaggio prosegue poi tra le masserie della Murgia e Gravina, Altamura, Bitonto, Noci, Vieste. A Noci (BA), in particolare, si trova la Masseria Le Monache, la scuola dove Bartolo insegna nell’epilogo del film.


Italy for Movies è il portale nazionale delle location e degli incentivi alla produzione cinematografica e audiovisiva. Un progetto lanciato nel 2017 dalle Direzioni Generali Cinema e Turismo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (divenuto Ministero per i Beni e le Attività Culturali con D.L. n. 86 del 12/07/2018, convertito c.m. in L. 97/2018, che ha trasferito al Ministero delle Politiche Agricole e Forestali tutte le funzioni e le competenze in materia di Turismo), realizzato da Istituto Luce Cinecittà in collaborazione con l'associazione Italian Film Commissions.
CREDITS
info@italyformovies.it