Continuavano a chiamarlo Trinità

Trinità e Bambino promettono al padre, che si finge in punto di morte, che intraprenderanno una carriera di fuorilegge insieme ma finiscono per fare la guerra ad una banda di malviventi che smercia armi ai ribelli messicani approfittando di una comunità di frati.

Genere

Film western

Regia

E.B. Clucher (Enzo Barboni)

Cast

Terence Hill, Bud Spencer, Yanti Somer, Enzo Tarascio, Harry Carey Jr., Pupo De Luca, Jessica Dublin, Dana Ghia, Emilio Delle Piane, Enzo Fiermonte, Antonio Monselesan, Franco Ressel, Riccardo Pizzuti, Benito Stefanelli, Fortunato Arena

Paese di produzione

Italia

Anno

1971

Produzione

West Film
Continuavano a chiamarlo Trinità

Nel lontano West due fratelli, Bambino e Trinità, stanno attraversando il deserto per raggiungere la casa di famiglia. Entrambi si imbattono, in tempi diversi, nello stesso gruppo di improbabili malviventi, nei pressi del Monte Camicia, poco distante da Campo Imperatore in Abruzzo.

Costretti a collaborare, vengono scambiati per due agenti governativi e accettano di buon grado 4.000 dollari per chiudere tutti e quattro gli occhi su alcuni crimini: il ranch in questione si trova nel quartiere periferico di Settecamini a Roma tra la via Tiburtina e la "Strada dei Parchi", ed è conosciuto come "Villa Mussolini" perché il duce amava andarci a cavallo.

Varie scorribande conducono i due fratelli sulla piana di Camposecco, nel territorio di Camerata Nuova (RM) piccolo comune a circa 800m di altitudine nel Parco Regionale dei Monti Simbruini, al confine tra Lazio e Abruzzo dove Trinità dimostra al fratello di essere in grado di fare una rapina ad una diligenza.

Nelle campagne di Venafro in Molise, una famiglia di contadini rimane più volte bloccata nel letto del fiume Volturno, richiedendo l’intervento provvidenziale dei due fratelli.

La missione dei frati fu infine costruita negli stabilimenti della De Laurentis, in via Pontina a Roma.


Italy for Movies è il portale nazionale delle location e degli incentivi alla produzione cinematografica e audiovisiva. Un progetto lanciato nel 2017 dalle Direzioni Generali Cinema e Turismo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (divenuto Ministero per i Beni e le Attività Culturali con D.L. n. 86 del 12/07/2018, convertito c.m. in L. 97/2018, che ha trasferito al Ministero delle Politiche Agricole e Forestali tutte le funzioni e le competenze in materia di Turismo), realizzato da Istituto Luce Cinecittà in collaborazione con l'associazione Italian Film Commissions.
CREDITS
info@italyformovies.it