La donna della domenica

Tratto dall’omonimo romanzo di Carlo Fruttero e Franco Lucentini. Il commissario Santamaria indaga tra la Torino bene sull’omicidio dell’ambiguo architetto Garrone.

Genere

Film giallo

Regia

Luigi Comencini

Cast

Marcello Mastroianni, Claudio Gora, Jacqueline Bisset, Jean-Louis Trintignant, Aldo Reggiani, Pino Caruso

Paese di produzione

Italia, Francia

Anno

1975

Produzione

Primex Italiana, Production Fox Europa
La donna della domenica

Garrone, architetto fallito che vivacchia ai margini della Torino bene, fa una passeggiata per le vie del centro, passando per i portici di Piazza Carlo Alberto dopo aver chiamato a telefono colui che, probabilmente, lo assassinerà quella sera stessa. A indagare è Santamaria, il cui commissariato si trova in Via Lascaris. I primi sospetti ricadono su Massimo Campi, che vive a Villa d'Agliè. Si scopre che Garrone è un personaggio piuttosto mal tollerato dai suoi frequentatori abituali, che lo ricordano in un episodio nella Galleria Subalpina. Attorno ai sospettati si muovono altri personaggi, come Lello Riviera, che per riconquistare Massimo, con il quale ha una relazione, inizia ad indagare per conto suo: in una scena in Piazza Solferino, cerca di attirare l’attenzione del compagno dopo un litigio. Tutti i sospettati sono presenti, per diversi motivi, un sabato mattina, al Balòn, mercato delle in Piazza della Repubblica nella scena clou del film.


Italy for Movies è il portale nazionale delle location e degli incentivi alla produzione cinematografica e audiovisiva. Un progetto lanciato nel 2017 dalle Direzioni Generali Cinema e Turismo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (divenuto Ministero per i Beni e le Attività Culturali con D.L. n. 86 del 12/07/2018, convertito c.m. in L. 97/2018, che ha trasferito al Ministero delle Politiche Agricole e Forestali tutte le funzioni e le competenze in materia di Turismo), realizzato da Istituto Luce Cinecittà in collaborazione con l'associazione Italian Film Commissions.
CREDITS
info@italyformovies.it