Lei mi parla ancora

Nino e Caterina sono sposati da 65 anni e si amano profondamente. Alla morte di Caterina, per aiutare il padre a superare la perdita, la figlia gli affianca Amicangelo, un editor con velleità da romanziere, per scrivere attraverso i ricordi del padre un libro sulla loro storia d’amore.

Genre

Film drammatico

Directed by

Pupi Avati

Cast

Renato Pozzetto, Stefania Sandrelli, Isabella Ragonese, Fabrizio Gifuni, Lino Musella, Chiara Caselli, Alessandro Haber, Serena Grandi, Gioele Dix, Nicola Nocella, Giulia Elettra Gorietti, Matteo Carlomagno, Veronica Visentin

Country of production

Italia

Year

2021
Lei mi parla ancora

Con Lei mi parla ancora, tratto dal libro autobiografico di Giuseppe Sgarbi, Pupi Avati racconta la storia universale di un amore che una promessa, il ricordo e la scrittura hanno reso immortale. Sul delta del Po emiliano-romagnolo e ferrarese, in quel territorio dell’anima che è la bassa padana, Nino e Caterina si sono amati per 65 anni. Nino Sgarbi è veneto di Stienta, Caterina Cavallini è invece emiliana di Santa Maria Codifiume di Argenta. Quando ad Amicangelo viene proposto di ascoltarne e scriverne la storia, seduto ai tavolini di un bar in piazza del Popolo a Roma, non ha idea di quello che lo aspetterà appena sceso dal treno che dalla stazione Termini lo ha condotto in una innevata stazione di Ferrara. Casa Sgarbi si trova a Ro Ferrarese, frazione di Riva del Po, e alle scene di esterni e interni tra stanze piene di cimeli d’arte, si alternano i flashback del protagonista interpretato in vecchiaia da Renato Pozzetto e da giovane da Lino Musella.

I monumenti e gli scorci del centro storico di Ferrara compaiono a più riprese, con discrezione, tra largo Castello, i Bagni Ducali, il parco del Montagnone, corso Porta Reno. in piazzetta San Nicolò viene allestita un’arena estiva di settant’anni fa; via Giuoco del Pallone è caratterizzata dai portici delle case Cavallini-Sgarbi al civico 31, dove Ariosto compose i primi versi dell’Orlando Furioso, e di Casa Minerbi-Del Sale al n.15, dinanzi ai quali Rina (Isabella Ragonese) in abito da sposa per poco non viene investita da un’Alfa Romeo 1900.

A Bondeno e tra i paesaggi fluviali della Destra Po e a Consandolo, frazione di Argenta, dove si svolge una scena di walzer in una sala allestita anni Cinquanta, vengono raccontati la frequentazione dei protagonisti e i primi tempi del matrimonio, celebrato presso la Chiesa dell’Assunzione della Beata Vergine nella frazione Guarda Ferrarese di Riva del Po. A Copparo, negli spazi della Casa della Salute, sono state girate le scene dell’ospedale. Alcuni interni sono stati infine ricostruiti in studio a Cinecittà.


Italy for Movies is the national portal for locations and film and audiovisual production incentives. A project launched in 2017 by the Directorate Generals for Film and Tourism of the Ministry for Cultural Heritage and Activities and Tourism, and run by Istituto Luce Cinecittà in partnership with the Italian Film Commissions Association.
CREDITS
info@italyformovies.it