Luisa Spagnoli

L’ascesa di Luisa Spagnoli, da modesta casalinga a fondatrice della fabbrica di cioccolatini Perugina e dell’azienda tessile che porta il suo nome.

Genere

Miniserie tv – 2 episodi

Regia

Lodovico Gasparini

Cast

Luisa Ranieri, Vinicio Marchioni, Matteo Martari

Paese di produzione

Italia

Anno

2016

Anno di ambientazione

1890 - 1935

Produzione

Rai Fiction
Luisa Spagnoli

I luoghi


La fiction è stata girata e ambientata in varie location del centro storico di Perugia, cittadina di origine della protagonista. In via Rocchi è stata ricostruita la confetteria dove Luisa iniziò la sua attività di fabbricazione di confetti e cioccolata, ricreando, grazie ai maestri cioccolatai della Perugina, i prodotti originali da lei stessa ideati. Luisa incontra Ada vicino alla Fontana Maggiore di Piazza IV Novembre e il futuro marito Annibale lungo le scalette di Sant’Ercolano. I due si fidanzeranno nel parco di Villa Aureli, in via dei Cirenei, e andranno a vivere in Via del Lauro.
Palazzo Oddi, in via dei Priori, sede della fondazione Marini Clarelli Santi, è, nella fiction, la casa di Leandro, mentre il Circolo della Nobiltà ha sede in piazza Piccinino e a Palazzo Danzetta. Altri scorci della città sono il teatro Morlacchi, il cimitero monumentale e il Monte Malbe, set del belvedere della cittadina umbra.
Altre location nei dintorni di Perugia sono state allestite tra Umbertide, Sant’Arcangelo di Magione (location del parco sul lago a Passignano sul Trasimeno), Borgo Colognola (casa Sargentini) e Corciano dove Mariella Spagnoli, nipote di Luisa, ha messo a disposizione la propria villa (nido d’amore di Luisa e Giovanni). Casa degli Spagnoli (nella realtà di Assisi) è stata allestita in località S. Egidio, presso il palazzo di campagna della Ginestrella.
Le riprese hanno coinvolto anche altre località fuori regione, come Torre Astura al mare (Nettuno), Biella e Torino.
La fabbrica di Fontivegge, che ha dato lavoro e servizi (come l’asilo nido) a tante famiglie, e per la quale sono state ricostruite fedelmente 14 macchine per la lavorazione del cioccolato, è stata allestita in Piemonte, a Vigliano Biellese, nei locali dismessi della vecchia fabbrica Pettinatura Italiana, risalente alla stessa epoca in cui la Spagnoli avviò la propria attività imprenditoriale.
Torino è stata infine scelta per allestire alcune scene di interni ed esterni: la pasticceria Pfatisch; il caffè San Carlo; l’Istituto “Poveri Vecchi”, per le scene ambientate in ospedale a Perugia e a Parigi; un edificio in Corso Massimo  che ha fornito il set per il Ministero dell’Industria a Roma; il Parco La Mandria a Venaria dove ritroviamo il circuito per la gara automobilistica.

Scopri di più sulle location


Italy for Movies è il portale nazionale delle location e degli incentivi alla produzione cinematografica e audiovisiva. Un progetto lanciato nel 2017 dalle Direzioni Generali Cinema e Turismo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (divenuto Ministero per i Beni e le Attività Culturali con D.L. n. 86 del 12/07/2018, convertito c.m. in L. 97/2018, che ha trasferito al Ministero delle Politiche Agricole e Forestali tutte le funzioni e le competenze in materia di Turismo), realizzato da Istituto Luce Cinecittà in collaborazione con l'associazione Italian Film Commissions.
CREDITS
info@italyformovies.it