CAPRI: UN’ISOLA DA FILM
Capri: un’isola da film

Il 20 dicembre arriva in sala Capri Revolution, ultima fatica di Mario Martone (Noi Credevamo, Il Giovane Favoloso) che si ispira alla comune che il pittore Karl Diefenbach costituì a Capri i primi del Novecento. Protagonista del film è Lucia, una capraia analfabeta interpretata da Marianna Fontana, una delle Indivisibili di Edoardo De Angelis, che entra in contatto con la comune di nordeuropei che si insedia sull’isola guidata da Seybu (Reinout Scholten van Aschat) e incontra Carlo, il giovane medico del paese (Antonio Folletto).

Coprodotto da Indigo Film con Pathé Pictures e Rai Cinema e il contributo della Regione Campania il film è stato presentato in concorso alla 75ª Mostra del Cinema di Venezia. Le riprese non hanno coinvolto solo l’isola divenuta negli anni regno della mondanità, ma si sono svolte anche in varie località del Cilento (già scelte per Noi credevamo), tra cui San Mauro e Camerota, e a Gaeta.

Capri non è nuova alle riprese di cinema e serie tv. Nel 1963 una giovanissima Brigitte Bardot che si aggirava tra i saloni e le terrazze di Villa Malaparte, esempio di architettura razionalista dal colore rosso pompeiano che spicca tra una fitta vegetazione, veniva ripresa da Jean-Luc Godard per il film Il disprezzo, trasposizione su pellicola del romanzo di Alberto Moravia. La Piazzetta di Capri si riempì di tedeschi per le riprese del film La Pelle, di Liliana Cavani (1981) tratto dall’omonimo romanzo di Curzio Malaparte. Antonio de Fazio è il cameriere in un albergo che viene scambiato per Bey Khan di Agapur, l’uomo più ricco del mondo e invitato a Capri dove è coinvolto in una serie di avventure e di incontri con improbabili personaggi: il film è L’Imperatore di Capri (1949) di Luigi Comencini, il protagonista è l'indimenticabile Totò. Sofia Loren, accompagnata da Clark Gable, vi sbarcò nel 1960 per girare La baia di Napoli (1960) diretto da Melville Shavelson. Di recente, tra il 2006 e il 2010, Capri ha dato il titolo e l’ambientazione ad una serie televisiva di successo, trasmessa dalla Rai in tre stagioni.

Italy for Movies è il portale nazionale delle location e degli incentivi alla produzione cinematografica e audiovisiva. Un progetto lanciato nel 2017 dalle Direzioni Generali Cinema e Turismo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (divenuto Ministero per i Beni e le Attività Culturali con D.L. n. 86 del 12/07/2018, convertito c.m. in L. 97/2018, che ha trasferito al Ministero delle Politiche Agricole e Forestali tutte le funzioni e le competenze in materia di Turismo), realizzato da Istituto Luce Cinecittà in collaborazione con l'associazione Italian Film Commissions.
CREDITS
info@italyformovies.it