THE NEW POPE: L'EX REFETTORIO DI SAN GIORGIO MAGGIORE PROTAGONISTA DELLA SIGLA
The New Pope: l'ex refettorio di San Giorgio Maggiore protagonista della sigla

Un prologo in cui scopriamo che Lenny Belardo, ovvero Jude Law, affascinante protagonista di The Young Pope, non è morto a Venezia dopo essere stato colto da un malore mentre parlava alla folla mostrando per la prima volta il suo volto ai fedeli in attesa. È in coma, tra la vita e la morte, accudito da una suora. Una singolare croce illuminata a neon rosso si staglia sulla parete dietro al suo capezzale.

Nella scena successiva una madre superiora intima ad alcune giovani suore di andare subito a letto: siamo in un dormitorio, anche questo illuminato da una croce al neon. Le donne si mettono a letto, ma dopo qualche secondo di silenzio si alzano, indossano tacchi, si truccano e fumano: parte l’ipnotica Good Time Girl di Sofi Tukker e la croce si illumina a intermittenza a ritmo di musica. Dietro, sulla parete di fondo, la copia delle Nozze di Cana dipinto da Paolo Veronese nel 1563 dona profondità alla sala. Le ragazze si liberano delle cuffie e si trasformano in cubiste, lasciando al profano di invadere il sacro, una delle tante provocazioni e contaminazioni a cui ci ha abituato Paolo Sorrentino, creatore e regista di The New Pope.

Location d’eccezione di questa sensuale danza è il Refettorio dell'ex convento benedettino di San Giorgio Maggiore di Venezia, oggi sede della Fondazione Cini, che nel 2007 ha promosso la riproduzione in scala 1:1 del celebre telero, che decorava il complesso progettato da Andrea Palladio e che fu sottratto durante le spoliazioni napoleoniche nel 1797 per essere portato al Louvre, dove si trova tuttora.

Proprio in una sala al primo piano del convento, peraltro, dal dicembre 1799 al 14 marzo 1800, si tenne il conclave che portò all'elezione di papa Pio VII Chiaramonti (1800-23) a causa dell’indisponibilità di Roma, allora occupata dalle truppe napoleoniche.

La serie di Paolo Sorrentino, in onda su Sky e prodotta da The Apartment Wildside con Haut et Court e Mediapro, vede come protagonisti, oltre a Jude Law, anche John Malkovich nei panni del nuovo papa Giovanni Paolo III che sostituirà lo sfortunato Pio XIII. Tra le location presenti nei 9 episodi in programma, oltre a Venezia, anche Nervesa della Battaglia, Cortina, Roma, Gaeta e l’Eremo di Santo Spirito in Abruzzo. (ph. by Gianni Fiorito)

Italy for Movies is the national portal for locations and film and audiovisual production incentives. A project launched in 2017 by the Directorate Generals for Film and Tourism of the Ministry for Cultural Heritage and Activities and Tourism (become Ministry for Cultural Heritage and Activities with legislative decree n. 86 of 12/07/2018, subsequently converted into Law 97/2018 with modifications which transferred all the functions and responsibilities relating to Tourism to the Ministry of Agriculture and Forestry), and run by Istituto Luce Cinecittà in partnership with the Italian Film Commissions Association.
CREDITS
info@italyformovies.it