LA GUERRA È FINITA: LE DIFFICOLTÀ DEL DOPOGUERRA GIRATE A REGGIO EMILIA
La guerra è finita: le difficoltà del dopoguerra girate a Reggio Emilia

La guerra è finita è la fiction di successo targata Rai Fiction e Palomar e sostenuta da Emilia-Romagna Film Commission che sta appassionando gli spettatori di Rai Uno dal 13 gennaio. Girata da Michele Soavi in quattro puntate è ambientata subito dopo la Liberazione, quando tutti i sopravvissuti tornano a casa, avendo spesso perso tutto. Sullo sfondo di un’Italia in macerie racconta da vicino le vicende di Davide (Michele Riodino) e di Giulia (Isabella Ragonese), entrambi segnati del conflitto: il primo ha perso la propria famiglia, che è stata catturata, la seconda ha un padre arrestato perché collaboratore dei nazisti. Le loro strade si incrociano quando si imbattono in un gruppo di bambini sopravvissuti ai campi di sterminio che non hanno più una famiglia ad attenderli.

La fiction è stata girata principalmente in Emilia Romagna, tra Modena, Reggio-Emilia e alcuni comuni della provincia (San Donnino di Liguria, Casalgrande, Rubiera, Guastalla, Novellara, Scandiano, Sant’Ilario d’Enza, Gualtieri, Quattro Castella) oltre che a Sabbioneta in provincia di Mantova.

Italy for Movies is the national portal for locations and film and audiovisual production incentives. A project launched in 2017 by the Directorate Generals for Film and Tourism of the Ministry for Cultural Heritage and Activities and Tourism (become Ministry for Cultural Heritage and Activities with legislative decree n. 86 of 12/07/2018, subsequently converted into Law 97/2018 with modifications which transferred all the functions and responsibilities relating to Tourism to the Ministry of Agriculture and Forestry), and run by Istituto Luce Cinecittà in partnership with the Italian Film Commissions Association.
CREDITS
info@italyformovies.it