LEI MI PARLA ANCORA: L’AMORE IMMORTALE NEL FILM DI PUPI AVATI AMBIENTATO NELLA BASSA PADANA
Lei mi parla ancora: l’amore immortale nel film di Pupi Avati ambientato nella bassa Padana

Lei mi parla ancora, l’ultimo film di Pupi Avati, racconta la storia universale di un amore che una promessa, il ricordo e la scrittura hanno reso immortale.

Sul delta del Po emiliano-romagnolo e ferrarese, in quel territorio dell’anima che è la bassa padana, Nino e Caterina si sono amati per 65 anni. Alla morte di lei, con l’intento di aiutare il padre a superare la perdita, la figlia gli affianca Amicangelo, un editor con velleità da romanziere, per scrivere attraverso i ricordi del padre un libro sulla loro vita insieme. Amicangelo accetta il lavoro per soldi e si scontra con la personalità di Nino, ma finirà per avvicinarsi sempre di più a quel mondo ricco di pensieri, di amore, di emozioni che Nino tenta di conservare gelosamente.

Tratto dal libro autobiografico di Giuseppe Sgarbi, padre di Elisabetta e Vittorio, il film è ambientato e girato a Ferrara e a Riva del Po, Copparo, Bondeno, Argenta, con alcune riprese a Roma, tra la stazione Termini, piazza del Popolo e interni in studio a Cinecittà. Nel cast, tra gli altri, Renato Pozzetto e Stefania Sandrelli, Isabella Ragonese e Lino Musella, che interpretano i due protagonisti da anziani e da giovani, Fabrizio Gifuni, nei panni dello scrittore Amicangelo, Alessandro Haber.

Prodotto da Bartlebyfilm e Vision Distribution in collaborazione con Duea Film, il film ha ricevuto il sostegno di Emilia-Romagna Film Commission e sarà disponibile su Sky a partire dall’8 febbraio.

Italy for Movies is the national portal for locations and film and audiovisual production incentives. A project launched in 2017 by the Directorate Generals for Film and Tourism of the Ministry for Cultural Heritage and Activities and Tourism, and run by Istituto Luce Cinecittà in partnership with the Italian Film Commissions Association.
CREDITS
info@italyformovies.it