LE FATE IGNORANTI DIVENTA UNA SERIE TV
Le fate ignoranti diventa una serie tv

A vent’anni dall’uscita del film che ha consacrato Ferzan Özpetek nel panorama dei registi più amati in Italia e ha reso famoso il quartiere Ostiense, Le fate ignoranti diventerà una serie tv.

Interpretato da Margherita Buy e Stefano Accorsi, il film fu un cult all’epoca, affrontando temi come l’amicizia e l’omosessualità. Significativo il titolo, chiaro riferimento ad uno schizzo di Magritte che voleva intendere come fate ignoranti quelle persone ai margini della società che “ignorano” le regole della gente cosiddetta “normale”. Antonia ha una vita felice con Massimo, ma quando l’uomo muore improvvisamente investito da un’auto, la moglie scopre la sua seconda vita, non si rassegna e vuole saperne di più. È a questo punto che varca la soglia dell’appartamento di via del Porto Fluviale 35: a questo civico corrispondono oggi gli spazi del centro culturale delle Industrie Fluviali, di cui fa parte anche la famosa terrazza con vista sul gazometro usata per i pranzi e le cene della seconda “famiglia” di Massimo. Il gazometro, esempio di archeologia industriale che questo film ha contribuito a rendere celebre assieme a tutto il quartiere dove il regista vive, è onnipresente nelle scene di esterni. L’incontro con Michele e le sue fate ignoranti allargherà gli orizzonti di Antonia e le cambierà per sempre la vita.

La serie tratta dal film sarà uno dei titoli di punta di Star, nuovo brand di intrattenimento generale della piattaforma Disney+, attivo dal 23 febbraio. Le riprese partiranno ad aprile a Roma, ma non nel quartiere Ostiense, e prevedono un’incursione a Istanbul. Gli 8 episodi che affronteranno temi come tradimento e inclusione, omossessualità e amicizia, con un cast completamente rinnovato, saranno diretti dallo stesso Özpetek e da Gianluca Mazzella, suo storico aiuto.

Italy for Movies is the national portal for locations and film and audiovisual production incentives. A project launched in 2017 by the Directorate Generals for Film and Tourism of the Ministry for Cultural Heritage and Activities and Tourism, and run by Istituto Luce Cinecittà in partnership with the Italian Film Commissions Association.
CREDITS
info@italyformovies.it