ANNO DEI BORGHI: SI CHIUDE CON + 12,5% DI VISITE ESTIVE
Anno dei Borghi: si chiude con + 12,5% di visite estive

Si è chiuso ieri a Roma, nella cornice dell’Aula ottagonale delle Terme di Diocleziano, l’iniziativa del MiBACT in collaborazione con le Regioni che ha consacrato il 2017 come l’Anno dei Borghi turistici italiani. Una giornata, intitolata “Borghi, mille destinazioni”, per tirare le somme di quanto fatto e condividere le best practice di quella che si può definire come una fase del progetto più ambizioso avviato dal Ministro Franceschini con lo scopo di rinnovare la visione del turismo italiano.

Perché “l’Italia non è solo mare e grandi città d’arte”, come sostenuto dalla Sottosegretaria di Stato del MiBACT Dorina Bianchi durante l’evento, ma è costituita per più della metà da piccoli comuni e dai 10 milioni di cittadini che vi vivono. I centri minori sono possessori di risorse storico-culturali da tutelare e valorizzare e dal grande potenziale attrattivo in termini turistici. L’Anno dei Borghi ha infatti dimostrato quanto sia forte l’interesse, anche internazionale, verso questa tipologia di mete turistiche che esulano dai percorsi più conosciuti. Ne è la prova l’aumento del 12,5% dei flussi di visitatori ottenuto nei soli mesi estivi durante quest’anno di intenso lavoro sui borghi italiani.

Un anno importante, dunque, che ha visto tra l’altro l’approvazione definitiva del Piano Strategico del Turismo 2017-2022 e della legge “Salva Borghi” sui piccoli Comuni (Legge 6 ottobre 2017 n. 156), che può essere considerata come un’occasione per il ravvivamento del turismo a livello territoriale, oltre che come un’opportunità per tutto il paese. Lo stesso Ministro Franceschini ha per altro ricordato che, grazie al Programma operativo nazionale Cultura e Sviluppo 2014-2020 approvato dalla Commissione europea, saranno destinati 20 milioni di euro a cinque regioni meridionali (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia) per interventi di conservazione del patrimonio culturale e a enti locali restaurati per attività culturali, ricreative o turistiche.

A conclusione della giornata celebrativa, è stato inoltre firmato dal Ministro Franceschini, dalla Ministra Valeria Fedeli e dal vicepresidente dell’Anci Roberto Pella, il Protocollo d’intesa tra il MiBACT, il MIUR e l’ANCI che promuoverà la conoscenza diretta dei borghi italiani tra gli studenti delle scuole di ogni ordine e grado, anche e soprattutto attraverso le visite scolastiche negli stessi luoghi.

Italy for Movies è il portale nazionale delle location e degli incentivi alla produzione cinematografica e audiovisiva. Un progetto lanciato nel 2017 dalle Direzioni Generali Cinema e Turismo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (divenuto Ministero per i Beni e le Attività Culturali con D.L. n. 86 del 12/07/2018, convertito c.m. in L. 97/2018, che ha trasferito al Ministero delle Politiche Agricole e Forestali tutte le funzioni e le competenze in materia di Turismo), realizzato da Istituto Luce Cinecittà in collaborazione con l'associazione Italian Film Commissions.
CREDITS
info@italyformovies.it