ePrivacy and GPDR Cookie Consent management by TermsFeed Privacy Generator In sala “Mancino naturale”: il ... | Italy for Movies
cineturismo, location, cinema, turismo, film tourism, movie tour, Mancino Naturale, Paolo Rossi, Alice nella Città, Salvatore Allocca, Roma, Latina, Vicenza, Claudia Gerini, Francesco Colella, Massimo Ranieri, Alessio Perinelli, Katia Ricciarelli, Emma Film, Promenades, Rai Cinema, quartiere Nicolosi, quartiere popolare, Stadio Menti, piazza dei Signori, villaggio del Sole, Lazio, Veneto, Italy for Movies
Condividi

In sala “Mancino naturale”: il lato oscuro del calcio, girato tra Latina, Roma e Vicenza

31-03-2022

Mancino naturale, di Salvatore Allocca, successo all’ultima edizione di Alice nella Città, con Claudia Gerini, Francesco Colella, Massimo Ranieri, Alessio Perinelli e Katia Ricciarelli, debutta oggi 31 marzo nelle sale italiane distribuito da Adler Entertainment.

Il film, sceneggiato dal regista con Emiliano Corapi, Massimo De Angelis e Simone Lenzi, è prodotto da Daniele Esposito, Ruggero Agostinelli, Stella Rossa Savino, Samuel Chauvin per Emma Film srl e Promenades films sarls, in collaborazione con Rai Cinema, e sostenuto da MiC, CNC, Région PACA Provence-Alpes-Côte d'Azur, Regione Lazio, Regione Veneto, Fondazione Veneto Film Commission.

Girato tra Roma, Latina e Vicenza, racconta la storia di Isabella (Claudia Gerini), disposta ad andare oltre alle sue possibilità pur di dare a suo figlio dodicenne una chance nello spietato mondo del calcio professionistico. Ma dietro a questo sogno c’è un conto aperto col passato che Isabella, proprio per il bene del figlio, sarà costretta a regolare.

Latina è l’ambientazione principale, dove è stata girata la maggior parte del film in diversi bar, al campo del COS in centro e al quartiere Nicolosi, scelto per la ricostruzione della abitazione della protagonista, che vive un’esistenza modesta e frustrata, e di suo figlio.

Le scene del finale sono state girate a Vicenza, città cara a Paolo Rossi, idolo del piccolo protagonista, che come lui è dotato di un formidabile piede sinistro: tra le location utilizzate, lo stadio Menti, grazie alla collaborazione con la squadra del Vicenza, ma anche piazza dei Signori, il piazzale della Stazione, alcune vie del centro e il quartiere Villaggio del Sole.

Il film, pur con qualche elemento umoristico, tratta temi drammatici umani e universali quali relazioni familiari, amore, senso di colpa, redenzione e temi più specifici come la passione per lo sport e le difficoltà economiche. Il nucleo del racconto rimane comunque la relazione madre-figlio.

(Mo.Sa)

News correlate

Tutte le news