ePrivacy and GPDR Cookie Consent management by TermsFeed Privacy Generator Videogiochi: è possibile richieder... | Italy for Movies
nazionalità italiana, videogiochi, videogame, credito d'imposta, tax credit, DGCOL, Direzione generale cinema, DGCA
Condividi

Videogiochi: è possibile richiedere il riconoscimento della nazionalità italiana

09-12-2021

Sulla piattaforma DGCOL del portale della Direzione Generale Cinema e Audiovisivo del MiC è disponibile la modulistica per la richiesta di riconoscimento della nazionalità italiana, necessaria per la richiesta di tax credit videogiochi.

Per poter effettuare la richiesta di nazionalità italiana è necessario:

  • effettuare l’iscrizione al portale DGCOL;
  • registrare l’anagrafica del soggetto richiedente (NB: l’iscrizione è relativa all’impresa richiedente e deve essere effettuata selezionando l’opzione “Persona giuridica”);
  • registrare l’opera identificandola quale “Opera a contenuto videoludico” dalla sezione “Crea nuova domanda” (codice domanda: DOM – AOVG).

Una volta effettuate tali azioni preliminari, la richiesta di riconoscimento della nazionalità italiana per l’opera videoludica sarà disponibile nel riquadro blu della sezione “Gestione domande” > “Crea nuova domanda collegata all’opera”.

Ai sensi del DPCM 11 luglio 2017 e DPCM 11 agosto 2020, la richiesta di nazionalità italiana provvisoria deve essere inviata entro il giorno precedente l’inizio della lavorazione.

I produttori di videogiochi la cui lavorazione, ad oggi, non è ancora iniziata potranno richiedere la NAZIONALITÀ ITALIANA PREVENTIVA (DOM) a cui dovrà seguire (dopo l’ottenimento della nazionalità italiana provvisoria) la NAZIONALITÀ ITALIANA CONSUNTIVA (CONS), da presentarsi una volta ultimata la lavorazione.

I produttori di videogiochi la cui lavorazione è iniziata non prima del 12 maggio 2021 ed è, ad oggi, già ultimata, e che pertanto non sono ammessi a presentare la domanda di nazionalità italiana preventiva, potranno compilare specificamente la domanda di Nazionalità italiana definitiva in assenza di riconoscimento provvisorio.

I produttori di videogiochi la cui lavorazione è iniziata non prima del 12 maggio 2021 ed è, ad oggi, non ancora ultimata potranno richiedere comunque la NAZIONALITÀ ITALIANA PREVENTIVA (DOM) entro la data ultima del 7 gennaio 2022. Ad essa dovrà seguire (dopo l’ottenimento della nazionalità italiana provvisoria) la NAZIONALITÀ ITALIANA CONSUNTIVA (CONS), da presentarsi una volta ultimata la lavorazione.

Al link DGCOL - Materiali utili sono disponibili i seguenti manuali:

  • il vademecum di benvenuto, per approfondimenti sul funzionamento della piattaforma DGCOL;
  • il vademecum per la compilazione dell’anagrafica soggetto;
  • il vademecum per la compilazione della registrazione (anagrafica) dell’opera a contenuto videoludico;
  • il vademecum per la compilazione della richiesta di riconoscimento della nazionalità italiana dell’opera a contenuto videoludico (videogioco).

Per ricevere assistenza o ulteriori informazioni è possibile rivolgersi ai punti di contatto indicati a questo link.

Per chiarimenti afferenti all’istruttoria scrivere a carla.felli@beniculturali.it

(Mo.Sa.)