ePrivacy and GPDR Cookie Consent management by TermsFeed Privacy Generator Bando a sostegno delle produzioni audiovisive 2024 - Marche | Italy for Movies
Regionale e Facilities

Bando a sostegno delle produzioni audiovisive 2024 - Marche

Apertura sessioni:

  • 28.06.2024
  •    

Scadenza sessioni:

  • 25.07.2024 In chiusura
Salva
Condividi

Descrizione

Il bando della Regione Marche intende sostenere la realizzazione di opere audiovisive con l’obiettivo di incrementare la competitività delle MPMI e dei professionisti che operano direttamente o indirettamente nell’industria audiovisiva della regione Marche e, come effetto secondario, anche promuovere attraverso le produzioni cineaudiovisive che saranno sostenute, il territorio e il suo patrimonio identitario, culturale, turistico.

Le risorse, pari a 3 milioni di euro sono così ripartite:

  • €2.400.000 per le opere di Lungometraggio, Film tv e Serie, di cui €240.000 destinati primariamente a progetti di Animazione,
  • €600.000 per le opere di Documentario, Cortometraggio e Format, di cui €60.000 destinati primariamente a progetti di Animazione.

Contatti dell'ente

Link al bando Stampa scheda

Scheda tecnica

Produzione

  • Film italiano o coproduzione
  • Film straniero
  • Coproduzione

Canale di distribuzione

  • Cinema
  • Televisione
  • Web

Fase filiera interessata

  • Sviluppo
  • Produzione

Budget

  • €3.000.000

Prodotti eleggibili

  • Lungometraggio
  • Cortometraggio
  • Fiction TV
  • Documentario
  • Animazione
  • Prodotto web

Beneficiari

  • Società di produzione italiana
  • Società di produzione europea
  • Società di produzione esecutiva italiana

Contributo massimo

  • Lungometraggi e Film tv: €500.000
  • Serie: €600.000
  • Documentari: €100.000
  • Ccrtometraggi: €30.000
  • Format: €80.000

Quota massima sui costi

  • Lungometraggi e Film tv: 50% (60% per produzioni transfrontaliere, 80% opere difficili)
  • Serie: 50%
  • Documentari: 70%
  • Ccrtometraggi: 70%
  • Format: 50%

 

Tipologia contributo

  • Fondo perduto

Requisiti

  • Capitale sociale minimo versato: €40.000 (€10.000 in caso di cortometraggi)
  • Patrimonio netto minimo: €40.000

Le imprese devono:

  • essere produttori unici, coproduttori / produttori associati (compartecipazione all’opera pari almeno al 20%) o produttori esecutivi
  • possedere codice, primario o secondario, ATECO 2007, J 59.11, codice NACE J 59.11 da almeno un anno;
  • possedere una copertura finanziaria dell’opera pari almeno al 20% del costo della copia campione.

Erogazione

Il contributo viene liquidato al soggetto che ha presentato la domanda fino ad un massimo di tre tranche, comprensive dell'eventuale anticipazione del saldo.

  • in un’unica tranche, che avverrà a fronte del positivo esame della rendicontazione finale delle spese sostenute e rendicontate e del rispetto degli obblighi indicati entro 80 giorni dalla data di presentazione della domanda di liquidazione/saldo.

Oppure:

  • Prima tranche a titolo di ANTICIPO, pari al 40% del contributo concesso, a fronte della presentazione di apposita garanzia fideiussoria di importo pari all’erogazione richiesta.
  • Seconda tranche (SAL), pari ad ulteriore 40% del contributo concesso, a fronte della conclusione delle riprese/lavorazione dell’opera e presentazione di rendicontazione in termini di spese ammissibili effettivamente pagate dal Beneficiario e da eventuali coproduttori, debitamente giustificate, almeno pari al 80% delle spese ammissibili;
  • Terza tranche a titolo di SALDO, pari al restante 20% del contributo concesso, a fronte del positivo esame della rendicontazione finale delle spese sostenute e rendicontate e del rispetto degli obblighi indicati entro 90 giorni dalla data di presentazione della domanda di liquidazione/saldo.

Note

La domanda di contributo dovrà essere compilata online dal legale rappresentante dell’impresa richiedente o suo procuratore, utilizzando la piattaforma SIGEF.

I progetti finanziati dovranno essere realizzati e conclusi, salvo proroghe debitamente concesse, entro 24 mesi dalla data di accettazione del contributo ovvero dalla data di comunicazione di avvio delle riprese/ lavorazione nelle Marche.

Per tutte le opere, potranno essere concesse proroghe per un massimo di 3 mesi oltre i termini concessi, previa richiesta debitamente motivata alla Fondazione Marche Cultura.

L'avvio dei lavori deve avvenire successivamente alla presentazione della domanda di contributo e al massimo entro e non oltre 90 giorni dalla data in cui le imprese hanno comunicato l’accettazione del contributo.

Bandi in evidenza

Tutti i bandi

News correlate

Tutte le news