ePrivacy and GPDR Cookie Consent management by TermsFeed Privacy Generator Premio Italian Videogame Program pe... | Italy for Movies
Premio Italian Videogame Program, tesi sul videogioco, Semiotica dei nuovi media, Elementi di didattica innovativa, università di Bologna, alma mater studiorum, Giovanni Maria Bertin
Condividi

Premio Italian Videogame Program per tesi di laurea sul videogioco

15-03-2022

L'Associazione IVIPRO promuove la prima edizione del Premio Italian Videogame Program per le migliori tesi di laurea sul videogioco.

Il Premio nasce con l'obiettivo di valorizzare l'attività di ricerca e studio sul videogioco compiuta all'interno delle Università e delle Accademie di Belle Arti italiane. L'analisi del medium videoludico si rivela infatti necessaria non solo per maneggiare con consapevolezza uno strumento sempre più presente nelle nostre vite, ma anche per comprendere e condividere le molteplici prospettive e punti di vista che il videogioco offre rispetto alla realtà che ci circonda.

Il Premio è realizzato in collaborazione con la cattedra di Semiotica dei nuovi media e la cattedra di Elementi di didattica innovativa per la scuola e l'extrascuola dell'Alma Mater Studiorum Università di Bologna; con il patrocinio del Dipartimento delle Arti (DAR) e del Dipartimento di Scienze dell'Educazione "Giovanni Maria Bertin" dell’Alma Mater Studiorum Università di Bologna e di IIDEA (Italian Interactive Digital Entertainment Association).

A CHI SI RIVOLGE

Il bando è rivolto alle studentesse e agli studenti laureati di tutte le Università e le Accademie di Belle Arti italiane. Possono prendere parte al Premio le tesi di laurea triennali, magistrali e i diplomi accademici di primo e secondo livello per le Accademie di Belle Arti che offrano un’analisi critica del videogioco in prospettiva storica, mediologica, inter- e transmediale, estetica, artistica, educativa, psicologica, sociale, economica, produttiva.

N.B. Le tesi di laurea non devono essere precedenti all’A.A. 2018-2019

CRITERI DI VALUTAZIONE

La commissione valutatrice sarà così composta: Andrea Dresseno, Stefano Caselli, Matteo Lollini (IVIPRO), Giovanna Cosenza e Rosy Nardone (Università di Bologna), Adriano Bizzoco (IIDEA). La commissione selezionerà, a proprio insindacabile giudizio, le tre migliori tesi sulla base dei seguenti criteri:

  • livello di approfondimento e ricchezza dei contenuti
  • chiarezza espositiva e qualità della scrittura
  • originalità del tema e dell'approccio
  • completezza della bibliografia
  • apertura interdisciplinare e transmediale

PREMIO

Le tre tesi selezionate e gli eventuali lavori menzionati potranno essere pubblicati, previa sottoscrizione di una liberatoria, sul sito di IVIPRO.

Al primo classificato – individuato all'interno della rosa dei tre selezionati – l'Associazione IVIPRO assegnerà un premio in denaro di 1.000 euro. L'esito del bando verrà comunicato nel mese di settembre 2022.

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE

Per partecipare è necessario inviare, entro e non oltre il 25 luglio 2022, la seguente documentazione in formato digitale, via mail o WeTransfer:

  • un abstract e una copia completa della tesi, frontespizio incluso;
  • copia del certificato di laurea (è valida anche l'autocertificazione);
  • un curriculum del/la concorrente contenente anche l’autorizzazione al trattamento dei dati personali.

L'indirizzo email a cui inoltrare il materiale è: premioivipro@ivipro.it. La regolare ricezione della documentazione verrà confermata via email.

(Mo.Sa)