ePrivacy and GPDR Cookie Consent management by TermsFeed Privacy Generator La treccia | Le location del film su Italy for Movies

La treccia

Genere

Film drammatico

Cast

Kim Raver, Fotinì Peluso, Mia Maelzer, Manuela Ventura, Mimmo Mancini, Celeste Savino, Lucia Zotti, Guendalina Losito, Katharine King So, Avi Nash, Sarah Abbott, Lydia Zadel, Matthew Alan Taylor

Regia

Laetitia Colombani

La treccia

Genere

Film drammatico

Cast

Kim Raver, Fotinì Peluso, Mia Maelzer, Manuela Ventura, Mimmo Mancini, Celeste Savino, Lucia Zotti,

Regia

Laetitia Colombani
Salva
Condividi

Dove è stato girato 'La treccia'

Smita (Mia Maelzer) vive in un villaggio indiano, incatenata alla sua condizione d’intoccabile. Giulia (Fotinì Peluso) abita a in Italia e, con il padre, gestisce un laboratorio in cui si realizzano parrucche con capelli veri. Sarah (Kim Raver) è un avvocato di Montréal che ha sacrificato affetti e sogni sull’altare della carriera. mita. Queste tre donne sono le protagoniste del film La treccia, tratto dal romanzo omonimo scritto dalla stessa regista Laetitia Colombani. 

Niente sembra unirle, ma i loro destini si intrecceranno inesorabilmente. Condivideranno lo stesso coraggio pur non incontrandosi mai. Per Smita coraggio significa lasciare tutto e fuggire con la figlia alla ricerca di un futuro migliore; per Giulia significa tentare l’impossibile per salvare l’azienda di famiglia che è sull’orlo del fallimento; per Sarah significa guardare negli occhi il medico e non crollare quando sente la parola cancro. Tutte e tre dovranno spezzare le catene delle tradizioni e dei pregiudizi, percorrere nuove strade là dove sembra non ce ne sia nessuna; capire per cosa valga davvero la pena lottare.

Il filo conduttore che le lega passa per tre continenti lontanissimi dal punto di vista geografico, vicinissimi per l’umanità che trasuda attraverso le loro storie.

Una di queste storie, quella centrale, il collante che collega le altre due, passa anche per un paese del sud Italia. È la storia di Giulia, una giovane donna che ha il coraggio di apportare innovazioni all’interno di un’attività consolidata da decenni e che tuttavia non è più sostenibile. Il suo coraggio passa anche per Kamal (Avi Nash), il giovane sikh di cui s’innamora e per il quale sfiderà i pregiudizi di famiglia e compaesani.

La cittadina in cui vive coincide con i centri urbani di Monopoli e Conversano, in provincia di Bari. A Monopoli appartengono le panoramiche, le passeggiate sul molo di Tramontana, i paesaggi vista mare. Conversano regala invece gli angoli della città antica; le sale della biblioteca intitolata a “Maria Marangelli”; l’arco monumentale e il chiostro del castello Acquaviva di Aragona, che nel film coincidono con l’ingresso e gli esterni della biblioteca; la facciata della cattedrale, gioiello dell’architettura romanica pugliese.

Il film mostra alcuni scorci tipici di questo lembo di Puglia: il mare cristallino, le campagne di terra rossa punteggiate da ulivi dalla chioma verde-argento e costeggiate da stradine poco frequentate protette ai lati da muretti a secco.

Dove è stato girato 'La treccia'

Smita (Mia Maelzer) vive in un villaggio indiano, incatenata alla sua condizione d’intoccabile. Giulia (Fotinì Peluso) abita a in Italia e, con il padre, gestisce un laboratorio in cui si realizzano parrucche con capelli veri. Sarah (Kim Raver) è un avvocato di Montréal che ha sacrificato affetti e sogni sull’altare della carriera. mita. Queste tre donne sono le protagoniste del film La treccia, tratto dal romanzo omonimo scritto dalla stessa regista Laetitia Colombani. 

Niente sembra unirle, ma i loro destini si intrecceranno inesorabilmente. Condivideranno lo stesso coraggio pur non incontrandosi mai. Per Smita coraggio significa lasciare tutto e fuggire con la figlia alla ricerca di un futuro migliore; per Giulia significa tentare l’impossibile per salvare l’azienda di famiglia che è sull’orlo del fallimento; per Sarah significa guardare negli occhi il medico e non crollare quando sente la parola cancro. Tutte e tre dovranno spezzare le catene delle tradizioni e dei pregiudizi, percorrere nuove strade là dove sembra non ce ne sia nessuna; capire per cosa valga davvero la pena lottare.

Il filo conduttore che le lega passa per tre continenti lontanissimi dal punto di vista geografico, vicinissimi per l’umanità che trasuda attraverso le loro storie.

Una di queste storie, quella centrale, il collante che collega le altre due, passa anche per un paese del sud Italia. È la storia di Giulia, una giovane donna che ha il coraggio di apportare innovazioni all’interno di un’attività consolidata da decenni e che tuttavia non è più sostenibile. Il suo coraggio passa anche per Kamal (Avi Nash), il giovane sikh di cui s’innamora e per il quale sfiderà i pregiudizi di famiglia e compaesani.

La cittadina in cui vive coincide con i centri urbani di Monopoli e Conversano, in provincia di Bari. A Monopoli appartengono le panoramiche, le passeggiate sul molo di Tramontana, i paesaggi vista mare. Conversano regala invece gli angoli della città antica; le sale della biblioteca intitolata a “Maria Marangelli”; l’arco monumentale e il chiostro del castello Acquaviva di Aragona, che nel film coincidono con l’ingresso e gli esterni della biblioteca; la facciata della cattedrale, gioiello dell’architettura romanica pugliese.

Il film mostra alcuni scorci tipici di questo lembo di Puglia: il mare cristallino, le campagne di terra rossa punteggiate da ulivi dalla chioma verde-argento e costeggiate da stradine poco frequentate protette ai lati da muretti a secco.

Sfoglia la gallery

Scheda tecnica

Genere
Film drammatico
Regia
Laetitia Colombani
Cast
Kim Raver, Fotinì Peluso, Mia Maelzer, Manuela Ventura, Mimmo Mancini, Celeste Savino, Lucia Zotti, Guendalina Losito, Katharine King So, Avi Nash, Sarah Abbott, Lydia Zadel, Matthew Alan Taylor
Paese di produzione
Francia, Italia, Canada
Anno
2023
Produzione

Curiosa Films, Moana Films, Indigo FilmSND Groupe M6France 2 CinémaPanache ProductionsForum Films

Trama

Tre donne. Tre continenti. Un unico destino.
India. Smita è una 'intoccabile'. Sogna di dare alla sua giovane figlia un'educazione e farà di tutto pur di farlo accadere. Smita prende quindi una decisione importante: lasciare tutto e andare verso sud, alla ricerca di una sorte migliore.
Italia. Giulia lavora nel laboratorio a conduzione familiare che realizza parrucche riutilizzando la “cascatura”, tradizione siciliana di conservare i capelli tagliati o caduti spontaneamente. In seguito a un grave incidente in cui suo padre è coinvolto, Giulia scopre che l’azienda di famiglia è sul lastrico.
Canada. Sarah è un avvocato di successo. Quando sta per essere promossa alla direzione dello studio, scopre di avere un tumore al seno.
Legate senza saperlo da ciò che hanno di più prezioso, Smita, Giulia e Sarah si ribellano alla sorte che è stata loro assegnata e decidono di lottare, tessendo inconsapevolmente una rete di speranza e solidarietà.

Le location

Monopoli
Regione: Puglia Tipologia: Città Territorio: borgo, centro storico, cittadina, Mare

Scopri le opere girate negli stessi luoghi

Tutte le opere
Alla vita
Film drammatico
Regia: Stéphane Freiss
Braccialetti Rossi 2
Serie tv – 5 episodi
Regia: Giacomo Campiotti
Fino all'ultimo battito
Serie tv – 12 episodi
Regia: Cinzia Th. Torrini
Io che amo solo te
Film commedia
Regia: Marco Ponti
La cena di Natale
Film commedia
Regia: Marco Ponti
Le indagini di Lolita Lobosco
Serie tv – 3 stagioni - 14 episodi
Regia: Luca Miniero
Pinocchio
Film fantasy
Regia: Matteo Garrone
Quasi orfano
Film commedia
Regia: Umberto Carteni
Viaggio a sorpresa
Film commedia
Regia: Roberto Baeli

News correlate

Tutte le news