ePrivacy and GPDR Cookie Consent management by TermsFeed Privacy Generator L'arte della gioia | Le location del film su Italy for Movies

L'arte della gioia

Genere

Serie tv - 6 episodi

Cast

Tecla Insolia, Jasmine Trinca, Valeria Bruni Tedeschi, Guido Caprino, Alma Noce, Giovanni Bagnasco, Giuseppe Spata

Regia

Valeria Golino

L'arte della gioia

Genere

Serie tv - 6 episodi

Cast

Tecla Insolia, Jasmine Trinca, Valeria Bruni Tedeschi, Guido Caprino, Alma Noce, Giovanni Bagnasco, G

Regia

Valeria Golino
Salva
Condividi

Dove è stato girato 'L'arte della gioia'

La serie in sei episodi L'arte della Gioia, diretta da Valeria Golino è tratta dallo scandaloso romanzo postumo di Goliarda Sapienza, racconta la storia di una ragazzina della Sicilia di inizio Novecento che scopre la sessualità e il desiderio di una vita migliore.

Scritta dalla stessa Golino con Luca Infascelli, Francesca Marciano, Valia Santella e Stefano Sardo, L’arte della gioia segue infatti la vita di Modesta, nata in Sicilia il primo gennaio del 1900 da una famiglia povera, in una terra ancora più povera. Fin dall’infanzia, animata da un insaziabile desiderio di conoscenza, di amore e di libertà, è disposta a tutto pur di perseguire la sua felicità, senza piegarsi mai alle regole di una società oppressiva e patriarcale a cui sembra predestinata. Dopo un tragico incidente che la strappa alla sua famiglia, viene accolta in un convento e, grazie alla sua intelligenza e caparbietà, diventa la protetta della Madre Superiora. Il suo cammino la conduce poi alla villa della principessa Brandiforti, dove si renderà indispensabile ottenendo sempre più potere nel palazzo. Questo suo incessante movimento di emancipazione si accompagna a un percorso di maturazione personale e sessuale, che la porta a varcare il confine tra lecito e illecito, conquistando giorno dopo giorno il suo diritto al piacere e alla gioia.

I protagonisti sono Tecla Insolia nei panni della spregiudicata Modesta; Jasmine Trinca in quelli di Madre Leonora; Guido Caprino nel ruolo di Carmine, l'uomo che gestisce le terre dei Brandiforti; Alma Noce, interprete di Beatrice, la più giovane erede della famiglia Brandiforte, guidata dalla principessa Gaia (Valeria Bruni Tedeschi); Giovanni Bagnasco è Ippolito, figlio di Gaia e unico erede dei Brandiforti; Giuseppe Spata veste i panni di Rocco, il loro autista.

Le riprese de L’arte della gioia si sono svolte in Sicilia e nei dintorni di Roma. Alcuni locali interni e esterni del convento dove Modesta trascorre l’infanzia quando resta orfana sono quelli del Castello Orsini Odescalchi a Bracciano (Roma), mentre altri scorci (gli esterni della cappella, il cortile con la fontana che sovrasta una scalinata di forma esagonale) appartengono all’Abbazia di Santa Maria del Bosco a Contessa Entellina (PA), oggi una struttura ricettiva. Altre ripese hanno coinvolto Cefalù e l’Etna, la “montagna” che trema, l’oasi del Simeto, un'area naturale protetta situata nel comune di Catania.

Dopo aver lasciato il convento, Modesta si trasferisce nella residenza di campagna della principessa Brandiforti che si identifica con Villa Valguarnera a Bagheria (PA), anche se la ricchezza degli ambienti di Villa Brandiforti è stata ricreata anche a Villa Spedalotto e Villa Palagonia (Bagheria), Villa Trabia (Palermo) e Villa Parisi (Frascati).

Le proprietà della principessa, dove vivono i coloni e dove Modesta va in cerca di Carmela, una contadina che fa compagnia al principe Ippolito, sono state ricavate all’interno di una masseria in località Valle Fame del comune di Palazzolo Acreide (SR).

L’ultima parte del film mostra l’elegante (ed affollato) centro storico Catania, tra via Crociferi, piazza Asmundo, via San Benedetto, piazza Duomo e piazza Dante, fino alla facciata di Palazzo Biscari, residenza di città dei Brandiforti. Modesta, un po’ smarrita, vaga a piedi tra la folla, entra nella Chiesa di San Benedetto, dove resta estasiata dall’affresco del martirio di Sant’Agata di Giovanni Tuccari, per poi fermare l’attenzione sull’imponente organo. Uscendo dalla chiesa è la vista del mare a colpire il suo sguardo.

Dove è stato girato 'L'arte della gioia'

La serie in sei episodi L'arte della Gioia, diretta da Valeria Golino è tratta dallo scandaloso romanzo postumo di Goliarda Sapienza, racconta la storia di una ragazzina della Sicilia di inizio Novecento che scopre la sessualità e il desiderio di una vita migliore.

Scritta dalla stessa Golino con Luca Infascelli, Francesca Marciano, Valia Santella e Stefano Sardo, L’arte della gioia segue infatti la vita di Modesta, nata in Sicilia il primo gennaio del 1900 da una famiglia povera, in una terra ancora più povera. Fin dall’infanzia, animata da un insaziabile desiderio di conoscenza, di amore e di libertà, è disposta a tutto pur di perseguire la sua felicità, senza piegarsi mai alle regole di una società oppressiva e patriarcale a cui sembra predestinata. Dopo un tragico incidente che la strappa alla sua famiglia, viene accolta in un convento e, grazie alla sua intelligenza e caparbietà, diventa la protetta della Madre Superiora. Il suo cammino la conduce poi alla villa della principessa Brandiforti, dove si renderà indispensabile ottenendo sempre più potere nel palazzo. Questo suo incessante movimento di emancipazione si accompagna a un percorso di maturazione personale e sessuale, che la porta a varcare il confine tra lecito e illecito, conquistando giorno dopo giorno il suo diritto al piacere e alla gioia.

I protagonisti sono Tecla Insolia nei panni della spregiudicata Modesta; Jasmine Trinca in quelli di Madre Leonora; Guido Caprino nel ruolo di Carmine, l'uomo che gestisce le terre dei Brandiforti; Alma Noce, interprete di Beatrice, la più giovane erede della famiglia Brandiforte, guidata dalla principessa Gaia (Valeria Bruni Tedeschi); Giovanni Bagnasco è Ippolito, figlio di Gaia e unico erede dei Brandiforti; Giuseppe Spata veste i panni di Rocco, il loro autista.

Le riprese de L’arte della gioia si sono svolte in Sicilia e nei dintorni di Roma. Alcuni locali interni e esterni del convento dove Modesta trascorre l’infanzia quando resta orfana sono quelli del Castello Orsini Odescalchi a Bracciano (Roma), mentre altri scorci (gli esterni della cappella, il cortile con la fontana che sovrasta una scalinata di forma esagonale) appartengono all’Abbazia di Santa Maria del Bosco a Contessa Entellina (PA), oggi una struttura ricettiva. Altre ripese hanno coinvolto Cefalù e l’Etna, la “montagna” che trema, l’oasi del Simeto, un'area naturale protetta situata nel comune di Catania.

Dopo aver lasciato il convento, Modesta si trasferisce nella residenza di campagna della principessa Brandiforti che si identifica con Villa Valguarnera a Bagheria (PA), anche se la ricchezza degli ambienti di Villa Brandiforti è stata ricreata anche a Villa Spedalotto e Villa Palagonia (Bagheria), Villa Trabia (Palermo) e Villa Parisi (Frascati).

Le proprietà della principessa, dove vivono i coloni e dove Modesta va in cerca di Carmela, una contadina che fa compagnia al principe Ippolito, sono state ricavate all’interno di una masseria in località Valle Fame del comune di Palazzolo Acreide (SR).

L’ultima parte del film mostra l’elegante (ed affollato) centro storico Catania, tra via Crociferi, piazza Asmundo, via San Benedetto, piazza Duomo e piazza Dante, fino alla facciata di Palazzo Biscari, residenza di città dei Brandiforti. Modesta, un po’ smarrita, vaga a piedi tra la folla, entra nella Chiesa di San Benedetto, dove resta estasiata dall’affresco del martirio di Sant’Agata di Giovanni Tuccari, per poi fermare l’attenzione sull’imponente organo. Uscendo dalla chiesa è la vista del mare a colpire il suo sguardo.

Sfoglia la gallery

Scheda tecnica

Genere
Serie tv - 6 episodi
Regia
Valeria Golino
Cast
Tecla Insolia, Jasmine Trinca, Valeria Bruni Tedeschi, Guido Caprino, Alma Noce, Giovanni Bagnasco, Giuseppe Spata
Paese di produzione
Italia
Anno
2024
Anno di ambientazione
Inizio '900
Produzione

Sky Studios, HT Film 

Trama

L’arte della gioia racconta la drammatica e avventurosa vita di Modesta, nata in Sicilia il primo gennaio del 1900 da una famiglia povera, in una terra ancora più povera. Fin dall’infanzia, animata da un insaziabile desiderio di conoscenza, di amore e di libertà, è disposta a tutto pur di perseguire la sua felicità, senza piegarsi mai alle regole di una società oppressiva e patriarcale a cui sembra predestinata. 

Le location

Catania
Regione: Sicilia Tipologia: Città Territorio: città
Abbazia di Santa Maria del Bosco — Contessa Entellina
Regione: Sicilia Tipologia: Abbazia Territorio: collina
Villa Palagonia – Bagheria
Regione: Sicilia Tipologia: Villa Territorio: centro storico, città

Scopri le opere girate negli stessi luoghi

Tutte le opere
Cyrano
Film musical
Regia: Joe Wright
Dinner Club
Docu-serie (3 stagioni)
Regia: Caterina Pollini, Riccardo Struchil
Divorzio all'italiana
Film commedia
Regia: Pietro Germi
I Viceré
Film storico
Regia: Roberto Faenza
Incastrati
Serie tv - 2 stagioni
Regia: Salvatore Ficarra, Valentino Picone
La primavera della mia vita
Film commedia
Regia: Zavvo Nicolosi
La stranezza
Film commedia
Regia: Roberto Andò
Leonora Addio
Film drammatico
Regia: Paolo Taviani
Mimì metallurgico ferito nell'onore
Film commedia
Regia: Lina Wertmüller
Pinocchio di Guillermo del Toro
Film animazione
Regia: Guillermo del Toro, Mark Gustafson
Riot: Civil Unrest
Strategico/gestionale
Santocielo
Film commedia
Regia: Francesco Amato
Stanley Tucci: Searching for Italy
Serie tv - 2 stagioni
Regia: Satiyesh Manoharajah, Neil Ferguson, Chiara Messineo, Archie Powell, Chloë Avery

News correlate

Tutte le news